Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | L'omicidio confessato, esami sullo scheletro: "Trovate protesi simili a quelle che aveva la vittima"

A parlare è Daniele Giovagnoli, capitano del Nucleo operativo della compagnia dei carabinieri San Lorenzo. "Dopo le sue dichiarazioni l'indagato ci ha indicato il posto in cui aveva abbandonato il cadavere". Prevista per venerdì l'autopsia per confermare l'identità della vittima

 

Damiano Torrente ha prima confessato l'omicidio di Ruxandra Vesco e poi ha accompagnato gli investigatori nel posto in cui 5 anni prima aveva gettato il cadavere. Proprio nel punto indicato i carabinieri hanno trovato delle ossa e un teschio ma per stabilire con certezza che si tratti proprio di quella donna bisognerà attendere l'autopsia disposta dal pm Felice De Benedittis e che sarà eseguita venerdì all'istituto di Medicina legale.

Alcuni elementi emersi nel corso delle prime indagini però confermerebbero già questa ipotesi: sono state infatti trovate delle protesi all'anca compatibili con quelle che erano state applicate alla 33enne, come indicato in un referto medico inserito nel fascicolo aperto in Procura, durante un intervento chirurgico nel 2013. Previsto per domani l'interrogatorio di garanzia dell'uomo fermato per omicidio e occultamento di cadavere.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento