Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Dal 9 agosto torna il treno per l'aeroporto ma a Capaci scoppia la protesta

Roccalumera: "oltre il danno la beffa..."

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il 9 agosto il passante ferroviario di Palermo tornerà in funzione nella tratta fra il capoluogo e l’aeroporto. Il 9 agosto, si passarà all'attivazione tecnica della linea, e poi la fase di pre-esercizio. "Con la conclusione dei lavori per il ripristino della linea per l'aeroporto, i lavori per il completamento del Passante arrivano al 90% - aveva spiegato l'Ing. Filippo Palazzo, responsabile Progetti Palermo di Rfi - e i prossimi step prevedono la conclusione delle restanti opere civili e l'attivazione del raddoppio completo della linea". Come ha dichiarato l'Ing. Palazzo le opere non saranno terminate, alcune stazioni non apriranno, nonostante i disaggi patiti da anni da tutta la popolazione.

Il Paese più colpito sarà Capaci che ha visto smantellata la vecchia stazione e non terminata la nuova, pertanto, l'apertura non garantirà per anni ai cittadini di Capaci il servizio. Per questo motivo è scoppiata la polemica sui social dove è stato molto duro lo sfogo del Segretario Pd di Capaci,Salvatore Roccalumera, che da anni si batte per i pendolari locali: "Forse chi, quando io, battendomi per la tutela dei pendolari, denunciavo che nulla andava per il verso giusto e che nei tavoli tecnici si manifestava l'intenzione di non completare le opere, doveva sostenere la lotta anziché denigrare e classificare il tutto come inutile problema. Non per caso i pochi comuni che si sono uniti alla battaglia non sono rimasti all'anno zero. Mi auguro che chi dice di amare questo territorio farà tesoro di questi errori nella propria azione politica in futuro...ora è inutile indignarsi...".

Dal canto suo l'amministrazione Comunale di Capaci fa trapelare la notizia che già si è attivata al fine di verificare il problema e cercare di porre rimedio. Ma nonostante tutto i cittadini sono sul piedi di guerra, alcuni minacciano di bloccare i treni giorno 9. Le caratteristiche principali della nuova infrastruttura non completata saranno: - nuovo tratto a semplice binario in galleria da Palermo Notarbartolo a S. Lorenzo (tranne trincea in corrispondenza della fermata Francia); - nuova fermata Francia; - nuova stazione S. Lorenzo con due binari di circolazione; passaggio da semplice a doppio binario; - nuova fermata Palermo La Malfa - nuova fermata Palermo Cardillo - nuova fermata Palermo Tommaso Natale; - nuova stazione Isola delle Femmine; - nuova fermata Carini Torre Ciachea; - modifica della radice lato Palermo della stazione di Carini. Regime di circolazione: Blocco Automatico Conta Assi (BCA) con 5 sezioni di blocco; Sistema di Esercizio: Sistema Comando e Controllo (SCC), evoluzione del Controllo Centralizzato del Traffico, dal Posto Centrale DCO di Palermo Centrale. Protezione della marcia dei treni: Sistema Controllo Marcia Treni (SCMT). Velocità massima per treni rango C: variabile fra 130 e 110 Km/h; 85 e 90 Km/h fra Isola e Tommaso Natale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 9 agosto torna il treno per l'aeroporto ma a Capaci scoppia la protesta

PalermoToday è in caricamento