Cronaca

Dà fuoco alla madre e la uccide Caccamo: esplosione in casa di cura

L'uomo, un pregiudicato di sessantadue anni è stato arrestato dai Carabinieri con l'accusa di omicidio. Due anziani sono in ospedale per accertamenti

Cosparge di benzina la madre ricoverata in una casa di cura e le da fuoco dopo aver picchiato l’infermiere di turno. Il fatto è accaduto a Caccamo. Rosa Gallitano 84enne è deceduta mentre l’uomo, S. M., separato, venditore ambulante, pregiudicato 62enne di Caccamo è stato fermato pochi minuti fa dai Carabinieri nella sua abitazione.

L’uomo, medicato presso l’ospedale di Termini Imerese, ha riportato lievi lesioni ed ustioni alle braccia ed al volto si trova in stato d’arresto con l’accusa di omicidio. Intorno alle 5.40 avrebbe fatto irruzione in una casa di cura privata a Caccamo dove era ricoverata da circa due anni la madre, colpito alla testa l’infermiere di turno e con una bottiglia in plastica in mano sarebbe entrato nella stanza dove era ricoverata la madre. Quindi dopo averla cosparsa di benzina le avrebbe dato fuoco. Si è verificata un’esplosione su cui al momento indagano i Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Palermo ed i Vigili del Fuoco di Termini Imerese che hanno provveduto a spegnere le fiamme.

Nella casa di cura erano presenti altri 8 anziani di cui due sono stati trasferiti presso l’ospedale di Termini Imerese in maniera precauzionale per accertamenti sanitari, mentre i restanti sono stati spostati al secondo piano della struttura che è agibile. Le cause del gesto sarebbero da ricondurre a liti per questioni economiche familiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà fuoco alla madre e la uccide Caccamo: esplosione in casa di cura

PalermoToday è in caricamento