Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Politeama / Piazza Castelnuovo

Cyberbullismo, “Una vita da social” fa tappa a Palermo

Appuntamento mercoledi 5 marzo al Teatro Politeama. Una campagna educativa che tiene conto delle esigenze di chi usa i social network, in particolare i giovani, per consentire di sfruttare le opportunità del web evitando di cadere nelle tante trappole

E’ partita da Roma la più importante e imponente campagna educativa itinerante che sia mai stata realizzata  al mondo da un organismo di polizia: la Polizia di Stato, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha dato il via al progetto “Una vita da social”, incentrato sulla sensibilizzazione e prevenzione dai rischi e dai pericoli dei social network e del cyber bullismo. Un progetto al passo con i tempi, che tiene conto delle esigenze di chi usa i social network, ed in particolare delle nuove generazioni, per consentire di sfruttare appieno le opportunità del web evitando di cadere nelle tante trappole della rete internet.

Nel Capoluogo Siciliano l’esperienza si arricchirà di un nuovo partner, che seguirà le tappe del truck: Radio Italia solo musica italiana e Radio Italia anni 60. L’iniziativa è partita lo scorso gennaio da Roma  ed ha già raggiunto Firenze, Livorno, Pisa, Genova,  Olbia, Nuoro, Cagliari ed adesso Enna, Palermo e Catania, prima di riprendere il viaggio per  Reggio Calabria, Cosenza, Bari, Potenza, Matera, Salerno, Napoli, Campobasso, Pescara, L’Aquila, Perugia, Ancona, Pesaro Urbino, Rimini, Bologna, Padova, Venezia, Trieste, Trento, Aosta, Torino.

Per la prima volta  Aziende come Facebook, Fastweb, Google, H3G, Libe-ro, Microsoft, Telecom Italia, Norton by Symantec, Skuola.net, Vodafone, Virgilio, Wind, Youtube e Consorzio Gruppo Eventi, lavorano insieme alla Polizia di Stato per un solo grande obiettivo: “rendere la rete sempre più si-cura dopo i gravissimi recenti episodi  di cronaca culminati con il suicidio di alcuni adolescenti ed il dilagante fenomeno del cyber bullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto della rete”.

Gli operatori della Polizia Postale e delle aziende, attraverso un truck di 18 metri allestito con un’aula didattica multimediale con postazioni interet, domani 5 marzo, dalle 09.30 alle 14.00, in Piazza Castelnuovo - nello splendido scenario del teatro Politeama - svolgeranno incontri, con un linguaggio semplice ma esplicito adatto a tutte le fasce di età, con studenti, genitori, insegnanti e società civile, sull’utilizzo sicuro, consapevole, responsabile e critico della rete internet. Testimone dell’evento e graditissimo ospite sarà Sasà Salvaggio, amato da tutti per la dirompente simpatia e la grande vicinanza ai giovani.

Tra le novità, non poteva mancare la pagina facebook “Una vita da social” dove verranno postate le attività e le impressioni dei giovani internauti du-rante tutte le tappe del Truck. “La Polizia di Stato - afferma Maria Rosaria Maiorino, Questore della provincia di Palermo - da oltre dieci anni è fortemente impegnata nei progetti educativi su questi temi; tuttavia, con il progetto itinerante una vita da so-cial ci siamo posti l’obiettivo di raggiungere con la formazione anche gli adulti, che svolgono un ruolo determinante nel garantire che l’esperienza di utilizzo del web da parte dei ragazzi sia una grande opportunità” . Mentre Vincenzo Macrì, Dirigente del Compartimento Polizia Postale Sicilia Occidentale ha dichiarato: “Grazie alle attività di formazione ab-biamo visto una crescita della consapevolezza che difendersi è possibile, sono cresciute le denunce, è cresciuta la percezione che ciascuno è re-sponsabile di ciò che compie in rete e che anche un gesto fatto per scherzo può avere conseguenze serie.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cyberbullismo, “Una vita da social” fa tappa a Palermo

PalermoToday è in caricamento