Cronaca Partanna-Mondello

Sanità, a Palermo gli stati generali delle cure palliative

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Palermo per tre giorni capitale delle cure palliative con un congresso internazionale che unirà simbolicamente Palermo a Houston. Questo sarà “Champions Palliative Care”, che richiamerà nel capoluogo siciliano, dal 16 al 18 aprile al Mondello Palace Hotel, dieci luminari nel campo delle cure palliative. La scuola di Palermo, tra le eccellenze in Europa, e quella statunitense di Houston, la più importante del mondo, si confronteranno su tutte le novità terapeutiche che riguardano il dolore oncologico, con particolare attenzione sulle sindromi più difficili da trattare.
 
L'incontro si rivolge a tutte quelle figure professionali, sia medici specialisti, come il medico di medicina palliativa, l'anestesista, l'oncologo medico, l'oncoematologo, sia il medico generico e gli infermieri con esperienza in cure palliative, che desiderino rafforzare le loro competenze tecniche. Verranno fornite le nozioni basilari per migliorare l'assistenza al paziente oncologico, offrendo ai corsisti l'opportunità di conoscere alcuni dei più moderni modelli organizzativi e assistenziali.
 
Direttore dell'evento formativo sarà Sebastiano Mercadante, primario del reparto di terapia del dolore dell’ospedale La Maddalena di Palermo, che nel 2013 ha ritirato proprio a Houston, in Texas, il Premio John Mendelsohn, il più importante riconoscimento in campo oncologico. Sarà, inoltre, presente anche il rappresentante della scuola di Houston, Eduardo Bruera, direttore e professore di medicina del Dipartimento di Cure Palliative e Medicina Riabilitativa alla M.D. Anderson Cancer Center.
 
“Si tratta di un congresso updating, cioè che porta tutte le novità in tema di ricerca sulle cure palliative – spiega Mercadante - . Saranno presenti esperti selezionati, che hanno sviluppato un programma di ricerca ai massimi livelli. Noi non facciamo scoperte sensazionali da Premio Nobel, lavoriamo a piccoli passi, contribuendo alla ricerca e alla risoluzione dei problemi degli ammalati, giorno per giorno. Ci confronteremo sulle nuove terapie e su quello che nell’arco di un anno abbiamo scoperto”.
 
Provider e segreteria organizzativa del convegno sono a cura di Biba Congressi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, a Palermo gli stati generali delle cure palliative

PalermoToday è in caricamento