Cassa integrazione, i dati dell'Inps: in Sicilia finora prestazioni a 30.749 lavoratori

L'ultimo aggiornamento fornito dall'Istituto di previdenza sugli ammortizzatori sociali previsti dal decreto "Cura Italia" dà notizia di 13.436 decreti autorizzati su 13.973 trasmessi dalla Regione

E' pari a 30.749 unità il numero di lavoratori interessati dalle prestazioni di cassa integrazione previste dal decreto “Cura Italia”, per un totale di oltre 6 milioni e 500 mila ore autorizzate e un ammontare complessivo di 52.796.480 euro. E' quanto emerge dai dati riguardanti la Sicilia, aggiornati alle ore 20 di ieri.

"Desidero a riguardo sottolineare - afferma il direttore regionale dell’Inps, Maria Sandra Petrotta - l’enorme sforzo che le strutture dell’Istituto stanno facendo, anche in Sicilia, per rispondere in modo puntuale ed efficace alle richieste di prestazioni da parte di aziende e lavoratori. L’ultima rilevazione evidenzia e conferma, infatti, una significativa ed innegabile capacità di risposta, in termini di trattazione e celere definizione delle domande pervenute, anche per quanto concerne la Cassa Integrazione Guadagni in deroga".

Proprio per tale prestazione, "la Regione siciliana ha trasmesso all’Inps 13.973 decreti, 13.436 dei quali (cioè il 96,15% del pervenuto ed il 99,46% dei decreti effettivamente lavorabili) sono già stati autorizzati dall’istituto. Completano il quadro 416 decreti da annullare e 49 sospesi per un supplemento istruttorio. Restavano, alle 20 di ieri sera soltanto 72 decreti da istruire (pari allo 0,51% del pervenuto) per i quali si procederà entro oggi alla prevista autorizzazione, insieme ai decreti che perverranno nella giornata odierna. Come si può evincere dal report allegato, in linea si presentano - conclude il direttore regionale - , tutte le altre prestazioni previste dal Decreto-legge 18/2020”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento