Cruillas, studente di 17 anni vende botti per strada: denunciato

Il giovane, incensurato, è stato sorpreso dai carabinieri in piazza Lampada della Fraternità e deferito in stato di libertà per commercio abusivo di materiale esplodente

I botti sequestrati

"Commercio abusivo di materiale esplodente". Con questa accusa i carabinieri hanno denunciato uno studente 17enne, incensurato. E' successo ieri pomeriggio nel cuore del quartiere Cruillas. In azione i militari della stazione Resuttana Colli.

"Il giovane - dicono dal comando dei carabinieri - è stato sorpreso in piazza Lampada della fraternità, nel cuore del quartiere Cruillas, mentre, senza autorizzazione, esponeva in vendita quasi 100 articoli pirotecnici, tra i quali i pericolosissimi 'Pitbull', appartenenti alla categoria F4, ognuno dei quali contenente 60 grammi di massa attiva". 

Il ragazzo è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo mentre il materiale è stato sequestrato in attesa dell’autorizzazione alla distruzione che avverrà a cura degli artificieri del comando provinciale dei carabinieri. "I controlli - dicono dall'Arma - sul rispetto della normativa concernente la vendita e l’esplosione dei fuochi pirotecnici continueranno, in applicazione anche della ordinanza sindacale recentemente emanata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento