Crowdfunding milzaman, il primo supereroe di Palermo

E' il più cornadure del quartiere: i gargi lo temono, le femmine si sciolgono come saime nel suo pentolone. Spacca le balate a suon di milza e polmone e non le fa asciugare. È una bomba come le arancine di via Lincoln, più forte dell'aceto di Partinico, più unto dello sfincionello; i suoi colpi sono roventi come crocchè appena fritte. Quando lo cercate, lo trovate. **************MILZAMAN********************

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

E' partita la campagna di Crowdfounding della web serie MilzaMan. Sul portale Eppela.com è possibile dare un contributo alla raccolta fondi per sostenere il progetto. La serie narra le vicende di un uomo qualunque, un tipico venditore ambulante di panini con la milza (palermitanamente detto "meusaro"), che vessato da due infimi estorsori del suo quartiere, si ritrova dall'oggi al domani con bizzarri superpoteri (come lanciare milza bollente dai polsi stile "uomo-ragno") acquisiti in seguito a un incidente. E' proprio questo avvenimento che porta l'improbabile supereroe a duellare con i due strozzini e decidere di proteggere la sua città con il nome MILZAMAN, il primo supereroe made in Palermo.

"Il nostro Milzaman è quindi un incrocio tra The Toxic Avenger e Spiderman, con spolverate abbondanti di Ciprì e Maresco qua e là. Credo basti questo per capire l'epicità del personaggio" Crocche.it - Arriva MilzaMan, il primo supereroe palermitano

Lo stile richiama quello fumettistico, tipico dei film sui supereroi Marvel, all'interno, però, di uno scenario tutto palermitano: scambi di battute in dialetto stretto, inseguimenti nei vicoli del centro storico, personaggi caratteristici, canzoni neomelodiche accompagneranno il mitico MilzaMan nelle sue rocambolesche avventure. I riferimenti presenti sono tantissimi: Il "Vendicatore Tossico" della Troma, Ciprì e Maresco, Roberta Torre, il poliziottesco anni '70, fino ad arrivare alle attuali serie televisive come Gomorra.

Anticipato da una serie di teaser ("attiser"), il 2 dicembre 2015 è uscito l'episodio pilota autoprodotto da La Maladolescenza. Il video della durata di circa venti minuti, selezionato e premiato da numerosi festival di cortometraggi, vuole dare una panoramica del proseguo della serie. La Maladolescenza chiede un contributo per riuscire a realizzare altri due episodi da circa 15 minuti e concludere la mini-serie.

La produzione del primo episodio è stata faticosa e complessa a causa del budget ridotto (la puntata è stata realizzata con poco meno di 500 euro). Nonostante ciò, è stato possibile portare a termine il progetto grazie alla disponibilità e collaborazione degli attori e di tutti coloro che hanno creduto in MilzaMan. I fondi della campagna serviranno a pagare le spese principali: troupe e attori, scenografie e costumi, location, catering e viaggi. Per coloro che sosterranno il progetto, La Maladolescenza ha ideato delle ricompense esclusive e personalizzate, ciascuna diversa per il contributo donato: T-Shirt di "MilzaMan", Video-Minaccia del villain della serie, ringraziamenti, posters e DVDs.

Contatti

mail lamaladolescenza@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/Lamaladolescenza - https://www.facebook.com/MilzaMan

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCV0Tl6u3dHu_8O1uUIOot8g

Torna su
PalermoToday è in caricamento