Cinque detenuti del Pagliarelli positivi al Covid: "Sono già in isolamento, nessun pericolo"

Tutti erano tornati nel carcere dopo dei permessi. Il protocollo definito con l'Asp prevede che al rientro il recluso venga sottoposto a tampone e resti in isolamento per dieci giorni. Prima di tornare con gli altri il test viene ripetuto. I contagiati sono stati trasferiti in un'altra struttura

Cinque detenuti comuni reclusi al carcere Pagliarelli sono positivi al Covid: si tratta in tutti i casi di persone che avevano lasciato il penitenziario per dei permessi e che poi erano rientrate nel penitenziario. Come prevedono i protocolli, i positivi sono stati trasferiti altrove e si trovano in isolamento: non vi sarebbe dunque alcun pericolo per la salute degli altri reclusi.

Al Pagliarelli è stato applicato rigidamente il protocollo definito con l'Asp ed è stato proprio questo a consentire di controllare l'epidemia all'interno del carcere (dove si trovano più di 1.300 persone). E' previsto, infatti, che i detenuti che rientrano in cella dopo i permessi vengano sottoposti a tampone e messi in isolamento per dieci giorni. Al decimo giorno il test viene ripetuto e ovviamente il detenuto torna insieme agli altri soltanto se risulta negativo. Ed è grazie a questi controlli che sono stati individuati i cinque positivi.

Nelle settimane scorse il Covid aveva invece colpito una ventina di agenti della polizia penitenziaria in servizio nelle stesso carcere e questo aveva avuto delle refluenze anche sui processi: diverse udienze erano infatti saltate perché mancava il personale per accompagnare i detenuti al palazzo di giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Grida "mamma" e si accascia in cucina, morta bimba di 9 anni ad Acqua dei Corsari

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento