rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Calatafimi / Via Altofonte, 47

Crolla muro, muore a Villaciambra: denunciati i responsabili del cantiere

I carabinieri fanno luce sulla vicenda del pensionato di 76 anni che lunedì mattina ha perso la vita: "Non sono state predisposte tutte le misure di prevenzione e sicurezza"

Due giorni fa la tragedia. Ora i carabinieri fanno luce sulla vicenda del pensionato di 76 anni, Ottavio Cimino, che lunedì mattina ha perso la vita a Villaciambra a seguito del crollo di un muro in un cantiere. Dopo le indagini sono scattate due denunce in stato di libertà. Nel mirino dei carabinieri sono finiti i due responsabili del cantiere: un uomo di Altofonte (I. D.C. le iniziali), imprenditore di 51 anni, e un ingegnere palermitano di 43 anni (S.A.). Per loro l’accusa è quella di omicidio colposo. 

Ad uccidere Cimino infatti è stato il crollo di una parete appena eseguita e non messa in sicurezza. Questo è quanto emerge dalle prime indagini svolte dai carabinieri di Altofonte che hanno potuto riscontrare come non fossero state predisposte tutte le misure di prevenzione e sicurezza all’interno del cantiere.

Crollo a Villaciambra, morto un anziano

L'anziano si trovava accanto a una palazzina di sua proprietà, in via Altofonte, quando si è affacciato e la terra gli è franata sotto i piedi. Un volo di tre metri. L'uomo è caduto, battendo la testa contro una ringhiera. I sanitari del 118, giunti sul posto, non hanno però potuto fare altro che constatare il decesso. La vittima abitava nello stesso residence accanto all'edificio in cui si stanno eseguendo dei lavori di ristrutturazione

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla muro, muore a Villaciambra: denunciati i responsabili del cantiere

PalermoToday è in caricamento