Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Via Ugo la Malfa

Bagheria, crollo in una scuola elementare: cede controsoffitto in due aule

Ad accorgersi dell'accaduto, poco prima che alla Gramsci suonasse la campanella, è stato uno dei collaboratori scolastici. Intervenuti vigili del fuoco e polizia. Il crollo sarebbe stato causato da due rubinetti lasciati aperti al piano superiore. Lagalla: "Sicurezza edifici è priorità"

Questione di minuti e il controsoffitto in cartone sarebbe potuto crollare sulla testa di bambini e maestre. Paura alla elementare Gramsci di Bagheria dove sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia a seguito del cedimento registrato in due aule dell’edificio di via Ugo La Malfa. Sul posto anche i tecnici del comune per togliere le parti pericolanti. "Pare confermato - scrivono dal Comune di Bagheria - che il crollo sia stato causato dall'infiltrazione d'acqua proveniente da un rubinetto aperto del piano superiore occupato dalle suore. Il controsoffitto era stato rifatto due anni fa".

Da 11 anni la scuola si è trasferita in alcuni locali affittati dall’Amministrazione comunale presso la Casa della Fanciulla di proprietà delle suore, in attesa che venga ristrutturato l'edificio di via Traina. Stamattina, al rientro dalle vacanze, un dipendente scolastico ha notato il cedimento che potrebbe essere avvenuto anche negli scorsi giorni o durante le festività. Dopo l’intervento dei poliziotti e dei vigili del fuoco, chiamati a verificare l’agibilità dell’edificio, le lezioni sono state sospese e i bambini sono dovuti tornare a casa.

Il sindaco Cinque: "Esposto contro i responsabili" | Video

"L’Amministrazione si sta adoperando per risolvere il problema sollecitando i proprietari - si legge in una nota - a sistemare il soffitto quanto prima e permettere ai bambini delle classi materne ed elementari lì presenti di tornare alle lezioni nel più breve tempo possibile e in sicurezza. Oltre a sistemare rapidamente valuteremo la possibilità di costituirci parte civile e presentare un esposto contro i responsabili", ha concluso il sindaco Patrizio Cinque

L’assessore regionale all'Istruzione, Roberto Lagalla, appresa la notizia del crollo, ha contattato la dirigente scolastica, Maria Grazia  Pipitone, manifestando preoccupazione per l’accaduto. “Ho condiviso l’orientamento della direzione – spiega Lagalla – di approfondire gli accertamenti già in corso e di rimodulare rapidamente la distribuzione degli allievi, sia all'interno dello stesso plesso che in altri nella disponibilità del circolo scolastico, per consentire la ripresa delle normali attività didattiche e per garantire l’assoluta incolumità dei bambini. Fin dal mio insediamento, ho avuto modo di rappresentare la necessità di interventi finalizzati ad assicurare la piena sicurezza degli edifici scolastici e, in tale direzione, confermo l’impegno dell’assessorato e del governo regionale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, crollo in una scuola elementare: cede controsoffitto in due aule

PalermoToday è in caricamento