Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Calatafimi / Via Ragusa Moleti

Ragusa Moleti, i doppi turni dopo il crollo: "Chiediamo un piano di manutenzione"

Sopralluogo del consigliere comunale del M5S Igor Gelarda all'interno della scuola: "Venuto giù un pezzo di controsoffitto e una plafoniera di 6 chili, solo un miracolo ha evitato la tragedia. Ma non si amministra a colpi di fortuna"

I calcinacci dopo il crollo al Ragusa Moleti

"Noi lasciamo i nostri figli a scuola, che consideriamo il posto più sicuro dopo casa nostra e scopriamo che una mancata manutenzione, ?' incuria da parte di chi le gestisce può trasformarle in terribili trappole". Così Igor Gelarda, consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, che giorni dopo il crollo del tetto ha fatto un sopralluogo alla scuola Ragusa Moleti

"Un pezzo di soffitto è venuto giù il primo giorno di scuola e si è sfiorata la tragedia - afferma Gelarda -. Bisogna tener contro che circa 600 bambini frequentano l'istituto. Sono andato nella zona di corso Calatafimi per vedere personalmente l'entità del danno. Ho visto che un pezzo del tetto del primo piano è crollato portando giù anche un incannucciato, il controsoffitto più recente ed una plafoniera del peso di 6 chili. Pensate se avesse colpito la testa di un piccolino, un vero miracolo che i bambini fossero già tutti in classe e nessuno nel corridoio dove è avvenuto il crollo. Anche questa volta è andata bene, ma non possiamo affidare la sicurezza dei nostri piccoli alla dea bendata: non si amministra a colpi di fortuna".

Crolla il tetto al Ragusa Moleti, le immagini | Video

Al momento le maestranze del Comune stanno effettuando i lavori di riparazione, che interesseranno anche l'altro corridoio. Tempo stimato per l'ultimazione circa 15 giorni (si spera). Al momento i doppi turni complicano la vita dei bambini e delle famiglie. "I lavori sono già cominciati - commenta amaramente Gelarda - ancora una volta dopo, e non prima. Risolviamo i problemi, stavolta per fortuna senza prezzo di vite umane, invece di prevenirli. Come Movimento 5 Stelle abbiamo chiesto e chiederemo ancora, finchè avremo fiato, una ricognizione delle condizioni strutturali degli edifici scolastici. A Palermo meno della metà delle scuole ha un certificato di agibilità o abitabilità, e meno della metà ha superato il collaudo statico. Vogliamo - conclude il consigliere del MS5 - la realizzazione di un piano di manutenzione ordinario serio di tutte le strutture scolastiche comunali. Nelle commissioni non cederemo di un solo centimetro su questi temi: con la sicurezza non si scherza, specialmente quella dei più piccoli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragusa Moleti, i doppi turni dopo il crollo: "Chiediamo un piano di manutenzione"

PalermoToday è in caricamento