rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Libertà / Via Ettore Ximenes

Palazzina crollata al Borgo, ordinanza del sindaco: "Ci sono ancora rischi, va messa subito in sicurezza"

Dopo il cedimento dell'immobile a causa del forte vento, su proposta del responsabile dell'Edilizia pericolante del Comune, Orlando ha firmato l'atto che intima ai proprietari le opere per eliminare il pericolo in via Ettore Ximenes

Le raffiche di vento, una palazzina che si sbriciola, la paura e i danni. Senza, per fortuna, nessuna conseguenza a persone. Ma il rischio di nuovi crolli al Borgo Vecchio non è scongiurato. Ed è anche con questa motivazione che il sindaco Leoluca Orlando, su proposta del responsabile dell'Edilizia pericolante Nicola Giaconia e del dirigente del settore Opere pubbliche Maurizio Pedicone, a poco più di una settimana dalla notte da incubo vissuta a Palermo a causa del violento scirocco, ha firmato un'ordinanza per l'esecuzione degli inteventi di messa in sicurezza della palazzina di via Ettore Ximenes 60-62, all'angolo con cortile Vitrano 2.

Lo scorso 30 marzo, a causa del maltempo, una parete dell'immobile ha ceduto, con conseguenze anche su un edificio vicino, secondo quanto accertato dal sopralluogo fatto dai tecnici comunali insieme ai vigili del fuoco. "Sono stati danneggiati elementi murari e impianti idrico-sanitari delle unità immobiliari ai piani terra, primo e secondo dell'adiacente palazzina, con ingresso dal civico 68 della stessa via Ximenes".

Nell'ordinanza si legge che "è stata accertata una grave condizione di degrado delle strutture murarie residue con alto rischio di ulteriori possibili crolli" sul marciapiede e sulla strada. Tra l'altro il sindaco, in precedenza l'1 aprile scorso, aveva emesso un'altra ordinanza per la chiusura del tratto di via Ettore Ximenes tra i civici 58 e 64 fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. E ora ha intimato ai proprietari di eseguire "tutte le opere urgenti ed indifferibili, definitive o provvisionali, necessarie per la salvaguardia delle persone, al fine di scongiurare i rischi di un ulteriore crollo, parziale o totale, del fabbricato, con grave pregiudizio della sicurezza pubblica". Nell'atto del sindaco si demanda ai privati anche il ripristino delle strutture e degli impianti danneggiati nella palazzina vicina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzina crollata al Borgo, ordinanza del sindaco: "Ci sono ancora rischi, va messa subito in sicurezza"

PalermoToday è in caricamento