Crollo al Garibaldi, Lagalla: "Nel 2017 finanziate opere per 800 mila euro"

Così l'assessore regionale all'Istruzione dopo il cedimento del controsoffitto nell'aula professori della scuola media. Lagalla lancia un appello a Comuni ed ex Province: "Confido che le opere vengano realizzate in tempi rapidi". Cancilla (Fi): "Amministrazione poco attenta"

L'assessore regionale all'Istruzione, Roberto Lagalla

"La sicurezza degli edifici scolastici rappresenta un obiettivo fondamentale dell'azione del governo Musumeci che sta attuando, su scala regionale, un intenso e articolato piano di verifica della resistenza sismica degli immobili e finanziando numerosi interventi di riqualificazione. Tra questi, già dal 2017, risultano finanziate, per circa 800 mila euro, opere di manutenzione straordinaria e di adeguamento strutturale del plesso di Villa Gallidoro, dove ieri si è registrato il crollo del soffitto della sala professori". Lo ha detto l'assessore all'Istruzione della Regione Siciliana, Roberto Lagalla, in merito al crollo del soffitto alla scuola media Garibaldi.

"Il verificarsi di tali incidenti espone a impropri rischi tanto gli operatori scolastici quanto gli studenti e, sebbene il caso abbia voluto che non siano avvenuti danni a persone, l'evento desta comunque preoccupazione e impone un'ulteriore accelerazione degli interventi di messa in sicurezza del patrimonio edilizio delle scuole - ha aggiunto Lagalla -. Rivolgo pertanto un accorato e ulteriore appello alle amministrazioni locali (Comuni ed ex Province) che, nella qualità di destinatari delle risorse programmate e finanziate congiuntamente da Stato e Regione, sono chiamati a realizzare i relativi interventi nel primario interesse della comunità scolastica e a garanzia della sicurezza ed incolumità della stessa. Confido che le opere di riqualificazione del plesso di Villa Gallidoro, vista l'esistente disponibilità delle risorse, possano essere realizzate in tempi rapidi - conclude l'assessore regionale all'Istruzione - per restituire lo storico edificio alla sua piena e completa utilizzazione".

"Quanto accaduto ieri mattina presso l'istituto scolastico Garibaldi, sito in via delle Croci, rimane un fatto grave perché il crollo di parte del controsoffitto dell'aula dei professori avrebbe potuto causare danni fisici a persone ed è stato solo per un caso fortuito che al momento del cedimento non fosse presente nessuno. Come già noto da tempo questo edificio, come molti altri istituti scolastici appartenenti al Comune di Palermo, necessita di importanti opere di manutenzione senza le quali l'incolumità del personale scolastico e degli alunni frequentanti potrebbe essere messa a rischio. Un'efficiente amministrazione, attenta al benessere pubblico, dovrebbe attivarsi immediatamente per il reperimento delle somme occorrenti per la messa in sicurezza di questo plesso così come di tutti gli istituti scolastici che hanno bisogno di interventi". Lo ha dichiarato  Roberta Cancilla, consigliera comunale di Forza Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento