Crocetta ha deciso: "Via i forestali con precedenti penali gravi"

Il governatore ha fatto il punto sui provvedimenti adottati dopo un monitoraggio condotto dall'amministrazione

La Regione Siciliana dichiara guerra ai forestali stagionali che abbiano alle spalle precedenti penali gravi. Il governatore, Rosario Crocetta, ha fatto il punto sui provvedimenti adottati dopo un monitoraggio condotto dall'amministrazione, e realizzato incrociando i carichi pendenti e i casellari giudiziari dei 25 mila addetti alla forestale (GUARDA IL VIDEO).

Crocetta: "Quando un tribunale ha stabilito che ci sono delle persone condannate a interdizione perpetua dai pubblici uffici, la pubblica amministrazione non li può assumere, perché commette un reato. Le norme non nascono a caso. Ovviamente la tipologia dei reati di cui si sono macchiati, sono reati gravissimi, omicidi, estorsioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle analisi è emerso che sono 56 su 23 mila i lavoratori che rischiano l'espulsione: quelli per reati di mafia legati al 416 bis sono 17: uno è a Caltanissetta, cinque a Enna, nove a Palermo e due a Trapani. Sono invece 39 i forestali con l'interdizione perpetua dai pubblici uffici. "Noi non vogliamo fare di tutta l'erba un fascio e non vogliamo aprire uno scontro sociale forte - ha proseguito Crocetta -. Né intendiamo fare quest'azione nella pubblica amministrazione in Sicilia per risparmiare, ma per ristabilire criteri di giustizia. Chi non può lavorare con la pubblica amministrazione per sentenza, mafiosi e interdetti, non lavorerà. I soldi che risparmieremo andranno al fondo per l'inclusione sociale per i disoccupati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento