rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Covid in rialzo e partenze in calo, Ryanair taglia centinaia di voli: ripercussioni anche su Palermo

Tra il 10 e il 31 gennaio 2022, la compagnia aerea low cost ridurrà del 33% la sua operatività. Ciò comporterà la sospensione e la limitazione di varie tratte. Ecco cosa accadrà all'aeroporto "Falcone Borsellino"

Tratte aeree sospese e limitate a causa del Covid: tra il 10 e il 31 gennaio 2022, Ryanair taglierà centinaia di voli in Italia con ripercussioni anche a Palermo e in Sicilia.  

Per quanto riguarda l'aeroporto "Falcone Borsellino", dovrebbero essere sospese le tratte nazionali per Cuneo e Perugia e quelle estere per Dusseldorf, Weeze, Edimburgo, Lviv, Marsiglia, Memmingen, Norimberga, Tolosa, Valencia. Frequenze ridotte, invece, per Charleroi e Londra e per le destinazioni nazionali Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Genova, Malpensa, Napoli, Pisa, Roma e Venezia.

L'improvvisa flessione delle partenze ha indotto La società low cost a ridurre del 33% l'operativo voli previsto per gennaio. Le ultime restrizioni di viaggio nel mondo hanno ridotto il traffico previsto di dicembre di Ryanair da 10 a 11 milioni a un range inferiore di tra 9 a 9,5 milioni. Le cancellazioni e le riduzioni di frequenze riguarderebbero un terzo dei voli sull’intero operativo europeo, taglio di frequenze sulle tratte nazionali e cancellazione di quasi tutte quelle estere. La sforbiciata, inevitabilmente, avrà ripercussioni anche negli altri aeroporti siciliani: Catania, Trapani e Comiso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid in rialzo e partenze in calo, Ryanair taglia centinaia di voli: ripercussioni anche su Palermo

PalermoToday è in caricamento