rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Sanità / Cruillas / Via Trabucco

Covid, l'allarme della Uil: "Il reparto di Nefrologia dell'ospedale Cervello è in overbooking"

La struttura è stata presa d'assalto da pazienti dializzati positivi al virus, in pochi giorni si è passati da 8 trattamenti a 51 e le postazioni programmate sono solo 12. "L'azienda si è fatta trovare impreparata nonostante i nostri continui appelli. E' necessario trovare in tempi brevissimi una soluzione"

"L'Unità operativa di Nefrologia e Dialisi Covid dell'ospedale Cervello è in overbooking. A causa della quarta ondata, infatti, è stata presa d'assalto da pazienti dializzati positivi al virus. In soli dieci giorni si è passati da 8 trattamenti a 51. Le postazioni programmate sono solo 12 e sia nefrologi che infermieri sono stati dimezzati perché contagiati o trasferiti in altre unità. Questo causa lunghe attese e code sino a tarda sera". A lanciare l'allarme è la Uil Fpl Palermo.

"Il personale è allo stremo ed essendo altamente specializzato è insostituibile in tempi brevi - aggiunge - Per l'addestramento di nuove figure, ci vogliono mesi. Purtroppo l'azienda si è fatta trovare, ancora una volta, impreparata a gestire questa emergenza nonostante i nostri continui appelli. E' necessario trovare in tempi brevissimi una soluzione, come l'individuazione di un altro centro dialisi, pubblico o privato convenzionato, che segua i pazienti Covid positivi asintomatici, lasciando alla Dialisi del Cervello, i sintomatici che necessitano di cure specifiche e di esami strumentali o ricovero".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, l'allarme della Uil: "Il reparto di Nefrologia dell'ospedale Cervello è in overbooking"

PalermoToday è in caricamento