rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
I dati

Il Covid fa schizzare in alto la mortalità a Palermo, nel 2021 +14% rispetto alla media degli ultimi 5 anni

Complessivamente, nel 2021 in città si sono registrati 7.110 decessi, con un incremento di 875. Ma nell'ultima settimana i numeri della pandemia in Sicilia sono in calo

La flessione dell'ondata di Covid spinta dalla variante Omicron è in calo in Sicilia. A confermarlo sono i dati settimanali, aggiornati a domenica 13 febbraio, resi noti dall'ufficio Statistica del Comune di Palermo. Ma rimangono drammatiche le cifre legate all'eccesso di mortalità in città ovvero il numero di morti in più rispetto alla media degli ultimi 5 anni. Complessivamente, nel 2021 a Palermo si sono registrati 7.110 decessi, contro una media pari a 6.235, con un incremento di 875 decessi, pari al 14,0%.

L'aumento dell'eccesso di mortalità

Nel Rapporto sull’andamento della mortalità giornaliera nelle città italiane aggiornato al 1° febbraio 2022, a cura del Ministero della Salute e del Dipartimento di Epidemiologia SSR Regione Lazio, si rileva che nel mese di novembre i decessi a Palermo sono stati 528, contro una media degli ultimi 5 anni pari a 478 (+50 decessi, pari a +10,5%). Nel mese di dicembre le persone morte a Palermo sono state 682, contro una media degli ultimi 5 anni pari a 567 (+115 decessi, pari a +20,3%). Nel mese di gennaio 2022 si sono registrati 836 decessi, contro una media degli ultimi 5 anni pari a 684 (+152 decessi, pari a +22,2%).

In calo nuovi casi e tasso di positività

Nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono stati 44.102, il 10,4% in meno rispetto alla settimana precedente. E' diminuito anche il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 17,1% al 15,4%. Il numero degli attuali positivi è diminuito del 4%, passando da 270.939 a 260.006, 10.933 in meno rispetto alla settimana precedente.

Diminuiscono i ricoveri e i decessi

I ricoverati sono 1.409, di cui 115 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono diminuiti di 114 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono diminuiti di 12 unità). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 48 nuovi ingressi in terapia intensiva (il 18,6% in meno rispetto ai 59 della settimana precedente). Le persone in isolamento domiciliare sono 258.597, 10.819 in meno rispetto alla settimana precedente. Il numero di persone decedute segnalato nella settimana è pari a 246 (46 in meno rispetto alla settimana precedente).

Impennata di guariti

Il numero dei guariti (444.567) è cresciuto di 54.898 unità rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sul totale positivi è pari al 62,3%  (58,2% domenica scorsa). I ricoverati complessivamente rappresentano lo 0,5% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva meno dello 0,1%). Rispetto alla corrispondente settimana di un anno fa, i nuovi positivi sono passati da 4.190 a 44.102 (+952,6%), i ricoverati da 1195 a 1409 (+17,9%), i ricoverati in terapia intensiva da 165 a 115 (-30,3%), i nuovi ingressi in terapia intensiva da 55 a 48 (-12,7%), i decessi da 166 a 246 (+48,2%)".

"Resta alto il numero dei morti"

Complessivamente le persone decedute sono 9036, e il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari all'1,3% (come la settimana scorsa). "Nella settimana appena conclusa - scrive in una nota Girolamo D'Anneo, responsabile dell'ufficio Statistica del Comune di Palermo - il numero dei nuovi positivi è leggermente diminuito rispetto alla settimana precedente, e si è ulteriormente allentata la pressione sugli ospedali: sono diminuiti i posti occupati, sia ordinari che in terapia intensiva, e sono diminuiti anche i nuovi ingressi in terapia intensiva. Rimane drammaticamente alto il numero dei decessi segnalati, anche se in diminuzione rispetto alle ultime settimane. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid fa schizzare in alto la mortalità a Palermo, nel 2021 +14% rispetto alla media degli ultimi 5 anni

PalermoToday è in caricamento