rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Covid, in Sicilia altri 662 casi: gli ospedali restano sotto la soglia d'attenzione

Mentre nel resto d'Italia tutti i parametri sono in salita, sull'Isola la situazione sembra sotto controllo: 351 i ricoverati, di cui 44 in terapia intensiva (appena 3 i nuovi ingressi). Quattro i decessi, più di 700 i guariti. Sono 81 i contagiati a Palermo e provincia

Ricoveri ancora stabili e attuali positivi in calo, seppur di poco. Sono questi i dati salienti che emergono dal bollettino di oggi sull'emergenza Covid in Sicilia. I nuovi casi sono 662 (anche se la Regione precisa che 13 risalgono a giorni precedenti al 25 novembre), su 32.711 tamponi: ciò significa che il tasso di positività è del 2%. Insomma rispetto al resto d'Italia, dove tutti i parametri sono in salita, sull'Isola la situazione al momento resta sotto controllo. Così come confermato dal commissario Renato Costa, che ritiene sufficienti le misure decise dal governatore Nello Musumeci (mascherine all'aperto e tamponi per chi arriva dai Paesi a rischio) per tenere la sicilia al sicuro (guarda l'intervista video).

Negli ospedali ci sono 307 persone nei reparti ordinari (-1 rispetto a ieri), e 44 in terapia intensiva (+1) dove si sono registrati 3 nuovi ingressi nelle ultime 24 ore. C'è un alto numero di guariti (748), ciò comporta che gli attuali positivi sono meno rispetto a ieri: 12.560 (-77). Di questi 12.209 sono curati in casa. Quattro invece i decessi comunicati: due si riferiscono al 30 novembre, 1 al 28 e 1 al 14. La mappa dei contagi nelle province: Palermo 81, Catania 186, Messina 105, Siracusa 74, Trapani 85, Ragusa 18, Caltanissetta 47, Agrigento 65, Enna 14.

La situazione nel resto d'Italia

L'ultimo report del ministero della Salute registra 16.806 nuovi contagi e 72 morti. A fronte di 679.462 tamponi processati il tasso di positività si attesta al 2,5%. Aumentano terapie intensive (+12) e ricoveri (+50). Via libera dell'Aifa al vaccino anti-Covid per la fascia dei bambini tra 5 e 11 anni. "Decidano mamma e papa", chiede la Lega. L'Ue intanto apre al confronto sull'obbligo vaccinale: "E' tempo di farlo", dice la presidente della Commissione von der Leyen.

In Italia, per garantire i controlli sui trasporti locali in vista del 6 dicembre, il governo pensa al Green pass obbligatorio per comprare i biglietti di bus e metro. Il ministro Speranza annuncia la volontà di rafforzare le verifiche a campione ai confini anche per chi arriva in auto. Balzo di contagi e morti: nelle ultime 24 ore oltre 15 mila nuovi casi e 103 vittime, mai così tante da giugno. Nelle terapie intensive aumentati del 17% in una settimana i ricoveri di pazienti non vaccinati, diminuiti del 10% quelli dei vaccinati.

Il bollettino di oggi giovedì 2 dicembre

Nuovi casi: 16.806, ieri 15.085
Attualmente positivi: 208.871, ieri 199.783 
Ricoverati: 5.996, ieri 5.934 
Ricoverati in Terapia Intensiva: 698 ( ieri 686 nuovi)
Deceduti: 72 (ieri 103) 
Vaccinati: 47.263.701 persone pari al 87,51% della popolazione, 96.951.797 dosi somministrate

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Sicilia altri 662 casi: gli ospedali restano sotto la soglia d'attenzione

PalermoToday è in caricamento