Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Covid, Caronia: "Erogati i bonus ai lavoratori del Cervello e di Villa Sofia"

Gli importi variano da 200 a 1000 euro in base alle mansioni e ai turni effettivamente svolti durante l'emergenza. L'annuncio arriva dalla parlamentare regionale Marianna Caronia: "Simbolico ma comunque importante riconoscimento"

Sarà erogato ai lavoratori medici e sanitari dell'azienda Villa Sofia - Cervello il bonus Covid, stanziato lo scorso anno nella legge finanziaria regionale e che era rimasto bloccato per alcuni problemi burocratici. Gli importi, che variano da 200 a 1000 euro in base alle mansioni e ai turni effettivamente svolti durante l'emergenza, sono stati infatti deliberati oggi dall'azienda. L'importo complessivo erogato ai lavoratori sarà di circa 2,3 milioni di euro. Ne dà notizia Marianna Caronia, che aveva proposto la norma l'anno scorso nella legge regionale, e che nei giorni scorsi aveva sollecitato la soluzione della vicenda.

"Sarebbe stato paradossale - dichiara la deputata regionale - che proprio i lavoratori dell'ospedale Cervello, che sono stati i primi in Sicilia ad affrontare l'emergenza e a garantire l'assistenza ai malati Covid, rimanessero tagliati fuori da questo simbolico ma comunque importante riconoscimento. Mi auguro che già con gli stipendi di giugno i lavoratori e le lavoratrici coinvolti ricevano quindi questa gratificazione".

Dall'azienda precisano che il riconoscimento del bonus Covid per il personale del comparto verrà liquidato con lo stipendio del mese di giugno, mentre per il personale della dirigenza (sanitaria, medica e non medica) sono in corso trattative per la definizione delle modalità operative "che troveranno conclusione nella prossima riunione sindacale convocata il prossimo lunedì".

Inoltre, nella delibera di liquidazione del bonus Covid al personale del comparto si sta procedendo anche a liquidare l’incremento delle indennità di "Malattie Infettive" (che per legge devono essere riconosciute a tutto il personale collocato in fascia A. Le fasce A, B, C, sono quelle individuate dall’accordo sindacale sottoscritto il 16 marzo 2021 in cui si è stabilito quali sono le unità operative che rientrano in fascia A, B, C, ai fini della corresponsione degli emolumenti che hanno un importo diverso a seconda della fascia di appartenenza).

"Si tratta di una risposta concreta ad alcune istanze sindacali - afferma Walter Messina, direttore generale Villa Sofia - Cervello - ritenendo che si misuri sui fatti la gratificazione ai lavoratori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Caronia: "Erogati i bonus ai lavoratori del Cervello e di Villa Sofia"

PalermoToday è in caricamento