Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Covid, in discesa la curva dei contagi in Sicilia: meno di 100 i pazienti in terapia intensiva

Sono 684 i nuovi casi su oltre 21 mila tamponi, il tasso di positività è del 3,1%. Ben 24 pazienti in meno ricoverati negli ospedali, 99 in area critica. Altri 24 decessi, ma non tutti riconducibili a ieri. Più di mille persone guarite

Foto archivio (Ansa)

Pare proprio che la curva abbia iniziato la sua discesa. Sono infatti 684 i nuovi casi Covid in Sicilia su 21.800 tamponi (8.467 molecolari e 13.333 rapidi) processati, col tasso di positività che scende al 3,1%. Ieri erano stati 618 ma con quasi la metà dei tamponi. In discesa anche tutti gli altri parametri relativi alla pandemia.

Nel dettaglio in ospedale risultano ricoverati in regime ordinario 772 pazienti (-20 rispetto a ieri), mentre in terapia intensiva restano 99 persone (-4) con 5 nuovi ingressi. Calano anche gli attuali positivi (cioè il numero di persone che al momento hanno il virus), che diventano 25.504 (-510). Questo per effetto dei guariti (1.170) ma anche dei decessi: quelli comunicati oggi dalla Regione sono 24, ma 4 sono riconducibili a ieri, 10 a giorno 12 settembre, 6 a giorno 11, 2 a giorno 10 e 2 al 7 settembre. 

Scuola, Lagalla: "In Sicilia il 94% del personale ha almeno una dose di vaccino"

Catania è la provincia dell'Isola dove si registrano più contagi nelle ultime 24 ore, 206. Gli altri sono 93 a Palermo, 149 a Messina, 64 a Siracusa, 28 a Ragusa, 60 a Trapani, 8 a Caltanissetta, 28 ad Agrigento e 48 a Enna.

Comun in arancione

Non sono state rinnovate le “zone arancioni” in 11 dei 12 Comuni siciliani interessati sino a oggi dai provvedimenti restrittivi per il contenimento dei contagi da Covid-19. Le misure non sono state prorogate poiché sono migliorati i parametri che ne avevano reso necessaria l’adozione, tra cui il raggiungimento dei target di vaccinazione dei residenti. Tornano quindi in zona gialla, come tutta l’Isola: Augusta, Avola, Pachino, Noto, Portopalo di Capo Passero, Rosolini, Ferla in provincia di Siracusa; Catenanuova, nell'Ennese; Comiso e Vittoria, in provincia di Ragusa; Niscemi, nel Nisseno.

Obiettivi raggiunti grazie alla decisa azione posta in essere dal governo Musumeci con le Asp e gli enti locali interessati, consentendo alla Sicilia di non essere più l’ultima regione d’Italia per percentuale di popolazione vaccinata. La “zona arancione” è stata prorogata soltanto a Francofonte, in provincia di Siracusa, secondo quanto disposto da un’ordinanza firmata dal presidente della Regione, dopo aver sentito l’Asp competente.

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi martedì 14 settembre 2021 registra 72 decessi mentre sono 4.021 i nuovi casi su 318.593 test. Cala la pressione sugli ospedali dove risultano 4.165 i pazienti ricoverati nei reparti covid, 35 in meno di ieri, 554 in terapia intensiva (-9). 

Il bollettino di oggi martedì 14 settembre

Nuovi casi: 4.021
Tamponi (diagnostici e di controllo): 318.593
Attualmente positivi: 122.340
Ricoverati: 4.165 (-35)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 554 (-9), 29 ingressi nelle ultime 24 ore
Deceduti dopo un tampone positivo: 130.027, +72

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in discesa la curva dei contagi in Sicilia: meno di 100 i pazienti in terapia intensiva

PalermoToday è in caricamento