Cronaca Politeama

Gli studenti ancora in piazza: "Vogliamo bloccare la città"

Il concentramento è partito da piazza Politeama. Secondo gli organizzatori al corteo prendono parte ben 30 mila giovani delle scuole che in questi giorni protestano contro i tagli del governo. Uova contro la sede del Giornale di Sicilia

E' partito dal concentramento di piazza Politeama il corteo delle scuole occupate ed in aqitazione che da giorni ormai sta portando avanti la protesta contro i tagli alla scuola pubblica e le politiche di austerity contro il governo di Mario Monti. Il corteo, secondo gli organizzatori "vede la partecipazione di oltre 20.000 studenti, sta attraversando le strade del centro storico con l'obiettivo di bloccare la città".

UOVA CONTRO IL GIORNALE DI SICILIA.  Dal corteo degli studenti, arrivato ormai - secondo quanto riferiscono gli organizzatori - a 30 mila persone, che ha attraversato via Lincoln sono state tirate uova davanti alla sede del Giornale di Sicilia contro il tentativo da parte del media !mainstream" di dividere gli studenti in buoni e cattivi in merito ai fatti dello sciopero sociale dello scorso 16 Novembre, in particolare di Repubblica.

La grande manifestazione unitaria di questa mattina è stata promossa e lanciata dall'assemblea delle scuole di Palermo in mobilitazione. Ecco cosa chiedono gli studenti: libri di testo a costo zero e possibilità di fotocopiarli per ammortizzare i costi; un piano di ammodernamento e consolidamento degli istituti. "Siamo contro il patto di stabilità, la spending review ed i tagli all'istruzione del governo Monti, contro il rinvio della Regione siciliana dello stanziamento delle somme destinate ai librai che non accettano più cedole/buono scuola per i testi scolastici per le famiglie svantaggiate. Chiediamo al Comune di Palermo una tessera gratuita per lo studente per i trasporti (bus/metro/treni) e siamo contro lo stanziamento di fondi pubblici alle scuole private".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti ancora in piazza: "Vogliamo bloccare la città"

PalermoToday è in caricamento