Il colpo in tabaccheria e l'inseguimento terminato tra la folla della Vucciria, due denunce

Un 32enne e un 23enne, con il volto coperto da passamontagna e armati di cacciavite e martello, hanno forzato una vetrata dell'esercizio commerciale in corso Vittorio Emanuele. Alla vista della polizia hanno tentato la fuga: uno si è poi nascosto sotto un'auto, l'altro in un pub. Sono stati però stati bloccati

La polizia in corso Vittorio Emanuele dopo il colpo

L'assalto in tabaccheria, poi la fuga alla vista della polizia e il tentativo di mescolarsi tra la folla della Vucciria. Tutto inutile per due palermitani, di 32 e 23 anni, fermati al termine di un inseguimento nel centro storico. I due sono stati denunciati.

Tutto è accaduto la notte scorsa. I due, con il volto coperto da passamontagna e "armati" di cacciavite e martello, hanno forzato la vetrata laterale dell'esercizio commerciale tra corso Vittorio Emanuele e via Bottai. Gli agenti del commissariato Centro li hanno colti sul fatto e ne è nato un inseguimento lungo via Chiavettieri fino alla Vucciria.

Uno dei due malviventi si è disteso sotto una vettura parcheggiata, l'altro ha tentato di mischiarsi agli avventori di un locale in piazza Garraffello. Entrambi sono stati bloccati. Percorrendo a ritroso il tragitto della fuga, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato passamontagna, cacciavite e martello, accessori e strumenti utilizzati dai ladri per forzare le vetrate della tabaccheria. Ancora da quantificare il bottino (sigarette e denaro). Sono in corso altre indagini per risalire all’eventuale presenza di complici.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento