Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Corso Vittorio Emanuele

"Scusa, hai una sigaretta?", poi lo rapinano in corso Vittorio Emanuele

I carabinieri hanno arrestato un ragazzo di 25 anni, mentre gli altri due complici sono riusciti a fuggire. Con un pretesto avevano fermato un giovane, per poi colpirlo al petto e scippargli il telefonino

Rapina in concorso: con questa accusa i carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato la scorsa notte, in pieno centro, Daniele Moschetto, 25 anni, nato a Ferrara. E' successo poco dopo mezzanotte. I carabinieri di pattuglia - transitando in corso Vittorio Emanuele, all’altezza di piazza Bologni - hanno notato un giovane mentre inseguiva il suo rapinatore. Così è scattato l’intervento della “gazzella”.

"Il ragazzo - spiegano i carabinieri - ha riferito di essere stato avvicinato da tre persone che gli chiedevano una sigaretta e mentre cercava di prendere del tabacco, in suo possesso, da potere eventualmente offrire, uno di questi gli ha sferrato un colpo al petto, sfilandogli poi il cellulare che aveva in mano. Gli altri due invece lo hanno spintonato facendolo cadere a terra".

CONTROLLI DEI CC DEL N.R.M. PALERMOA questo punto la vittima si è rialzata e si è messa all’inseguimento della banda riuscendo a fermarne uno - Daniele Moschetto - che, ancora con in mano il cellulare, è stato bloccato definitivamente dai carabinieri. Moschetto è stato portato al Pagliarelli in attesa dell'udienza di convalida. Sono tutt’ora in corso le indagini dei carabinieri per potere rintracciare gli altri due componenti del gruppo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scusa, hai una sigaretta?", poi lo rapinano in corso Vittorio Emanuele

PalermoToday è in caricamento