Corso Vittorio Emanuele: clochard massacrato a calci e pugni

L'aggressione davanti all’istituto nautico Gioeni Trabia: un senza casa di 45 anni, di origini romene, è finito al Policlinico con tibia e perone fratturati. Sarebbe stato colto di sorpresa mentre dormiva

Pestato senza pietà. Un clochard di origini romene di 45 anni è finito in ospedale dopo essere stato colpito all'alba da ignoti in corso Vittorio Emanuele. L'uomo è stato colto di sorpresa: stava dormendo davanti all’istituto nautico Gioeni Trabia, poi all'improvviso è arrivata la raffica di calci e pugni. 

Il 45enne è stato soccorso dai sanitari del 118 e portato in ospedale al Policlinico. I medici hanno riscontrato la frattura di tibia e perone. La prognosi è di 40 giorni. Sull'episodio adesso stanno indagando i carabinieri che hanno acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza e sono a caccia di dettagli utili per identificare gli aggressori. Da stabilire anche se l'uomo sia stato colpito con spranghe e bastoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sotto il porticato dell’istituto nautico ogni sera trovano riparo altri senzatetto che sono ormai considerati abituali frequentatori. Più volte sulla presenza dei clochard in quella zona c’erano state proteste e richieste di intervento. Nelle prossime ore i carabinieri potrebbero ascoltare gli altri senzatetto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento