menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calatafimi, litiga per il turno alle slot machine ed estrae la pistola: denunciato

Intervento dei poliziotti in un noto centro scommesse per fermare un settantacinquenne armato. L'uomo è stato denunciato per minacce e porto abusivo

Pistole e scommesse in corso Calatafimi. Sono dovuti intervenire i poliziotti sabato pomeriggio per fermare un settantacinquenne armato. L’uomo è stato denunciato per minacce e porto abusivo. Tutto è nato quando all'interno di un noto centro scommesse è stata segnalata la presenza di un uomo armato: quando gli agenti sono entrati nei locali, hanno appreso direttamente da alcuni testimoni che a provocare scompiglio e generare paura tra i tanti presenti era stato un anziano, che in quel momento era impegnato a giocare con una slot-machine.

L’uomo, un abitauale frequentatore del centro ed incallito giocatore, aveva in precedenza litigato con un altro "utente", proprio per la scelta di una slot-machine e per spaventarlo aveva estratto una pistola a tamburo, minacciandolo di morte. Ricondotto a più miti propositi da dipendenti e clienti, era tornato a casa per lasciare la pistola ed era ritornato nel centro scommesse per giocare alle slot come se nulla fosse successo "con fastidio - chiariscono dalla questura - perché costretto ad interrompere le puntate alle macchinette".

L'uomo ha accompagnato i polizotti nel suo appartamento dove è stata ritrovata la pistola a tamburo, carica con sei cartucce. "Armi e munizioni - dicono dalla questura - sono state sequestrate mentre sono in corso indagini per accertare la lecita detenzione".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento