Cronaca Cruillas / Viale della Regione Siciliana Nord Ovest

Corse clandestine in viale Regione, tra gli "spettatori" un ragazzino

E' un venerdì mattina come tanti sulla Circonvallazione, dove un "fantino" corre sulla sua "biga" trainato da un cavallo. A proteggerlo dall'arrivo delle auto un gruppetto di motociclisti tra i quali, come passeggero, c'è anche un giovane di circa 12 anni

Un frame del video inviato dal cittadino

Non si placa la piaga delle corse clandestine nella Circonvallazione. Viale Regione siciliana, venerdì 8 agosto, ore 6.30 del mattino. Una squadra di scooter scorta un uomo sulla sua "biga" trainata da un cavallo. Su uno dei motocicli, condotto da un uomo con una tuta arancione fosforescente, c'è anche un ragazzino, apparentemente dell'età di circa 12 anni, che assiste allo "spettacolo" che il suo gruppetto di amici gli hanno riservato (GUARDA IL VIDEO).

Il copione è sempre lo stesso. Quattro o cinque scooter a chiudere la strada, per cercare di impedire alle automobili in marcia di disturbare la corsa del "fantino". Le vetture seguono a ruota il "convoglio" senza battere ciglio. A segnalare il fatto, l'ennesimo, un solo cittadino, che con lo smartphone ha ripreso "l'allenamento" del cavallo per segnalarlo alla redazione di PalermoToday. Dalla Questura, infatti, fanno sapere che il giorno della corsa (o allenamento che sia), nessuno ha chiamato le forze dell'ordine per denunciare il fatto.

Un fatto di cronaca raggelante, esattamente come i risultati del rapporto Zoomafie redatto dalla Lav, una delle più importanti associazioni animaliste italiane. E proprio nel capoluogo, oltre ai combattimenti fra cani, regge ancora il fenomeno dell'ippica illegale, con "corse clandestine - recita il rapporto - gare di sforzo, cavalli stramazzati a terra e abbandonati sulla strada, doping, scommesse furti e macellazioni abusive".

Un mondo oscuro ai più, ma che registra un aumento degli indagati. Secondo i dati rilasciati dalle rispettive procure, dal 2009 al 2013 sono stati aperti 607 procedimenti penali per reati contro gli animali con 507 indagati. Lapidario e pessimista il commento del cittadino che ha segnalato la corsa clandestina: "L'inciviltà regna sovrana in questa città". Ma per fare luce sul problema e cercare di porvi un freno (ora ci vuole) serve la collaborazione di tutti i cittadini che, armati di cellulare e pronti ad avvisare le forze dell'ordine, possono fare tanto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corse clandestine in viale Regione, tra gli "spettatori" un ragazzino

PalermoToday è in caricamento