rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023

VIDEO | Le corse clandestine di cavalli pubblicizzate su TikTok: "Mostrano pure i soldi... perché nessuno li ferma?"

La denuncia dell'associazione Horse Angels dopo le ennesime gare andate in scena allo Sperone, ma anche tra Termini e Trabia: "Eppure sui social si promuovono con tanto di foto e video in cui si vedono le targhe di motorini, si menzionano date e si sponsorizzano scommesse illegali"

Pubblicano video su TikTok dando sfoggio dei loro cavalli, "missili" a quattro zampe dai nomi improbabili che diventano i protagonisti di corse clandestine lungo le strade della periferia ma anche fuori Palermo. In uno dei tanti contenuti pubblicati sui social due uomini mostrano un ventaglio di banconote da 50 e 100 euro. Sotto fra i commenti si lanciano frecciatine, si sfidano annunciando le prossime gare. Le ultime sarebbero avvenute allo Sperone. Altre, nelle settimane precedenti, in qualche provinciale fra Termini Imerese e Trabia.

A lanciare l’allarme sono gli animalisti palermitani. Tra questi l’associazione Horse Angels: "Le stesse persone che hanno annunciato la corsa, per promuoverla, pubblicano corse clandestine di cavalli ripetute nel tempo. Contano i soldi che fanno attraverso questa attività criminale. Possibile che nessuno faccia niente per stoppare questo reato, che per di più viene promosso sui social, con tanto di foto e video in cui si vedono le targhe di motorini, si menzionano date, si promuovono scommesse illegali?".

Ad ottobre scorso la polizia, in due distinte attività, aveva indagato su una ventina di persone. Gente che orbitava attorno alle improvvisate stalle in cui vengono custoditi i cavalli, i partecipanti alle corse che seguono a ruota i duellanti riprendendo (e pubblicando) i video sui social e altri ancora. Ma anche persone che si dedicano al combattimento tra cani. Nove in tutto, tra Daspo e avvisi orali, i provvedimenti adottati dalla solo poche settimane fa.

"Sugli stessi profili - scrivono ancora dall’associazione Horse Angels - sono visibili corse di cavalli che si protraggono in estate e autunno. Qualcuno indagherà su questi reati aggravati dalla loro promozione sui social?". Un fenomeno, quello delle corse clandestine, su cui continuano a indagare polizia a carabinieri e che neanche il Covid era riuscito a frenare. Ad aprile 2020, dopo un'attività investigativa a Ballarò e al Villaggio Santa Rosalia, i carabinieri avevano denunciato sette persone per una gara avvenuta in via Ernesto Basile nel periodo in cui il resto dei palermitani doveva restare a casa per via della restrizioni legate alla pandemia.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Le corse clandestine di cavalli pubblicizzate su TikTok: "Mostrano pure i soldi... perché nessuno li ferma?"

PalermoToday è in caricamento