Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

"Quella busta con 10 mila euro non era una tangente", assolti in appello ex deputati dell'Ars

Scagionati Gaspare Vitrano e Mario Bonomo che in primo grado erano stati invece condannati a 7 anni e a 6 anni e mezzo di reclusione. Il primo fu bloccato in flagranza dalla polizia dopo la denuncia di un imprenditore

Fu arrestato - ben 9 anni fa - mentre era all'Asp di via Cusmano con una busta piena di soldi, precisamente diecimila euro. Una tangente, secondo la Procura, quella intascata dall'ex deputato del Pd all'Ars, Gaspare Vitrano, che - con i suoi difensori, gli avvocati Fabrizio Biondo e Vincenzo Lo Re - ha invece sempre sostenuto che quel denaro fosse la sua parte di incasso in relazione ad un società di fatto che aveva con l'imprenditore nel settore del fotovoltaico Giovanni Correro che glielo stava appunto consegnando. Dopo una pesante condanna a sette anni a febbraio del 2015, oggi la seconda sezione della Corte d'Appello (presieduta da Fabio Marino) ha deciso di ribaltare la sentenza e di assolvere totalmente Vitrano.

Stesso verdetto per un altro ex deputato, Mario Bonomo, che era stato condannato dal tribunale a sei anni e mezzo, e per suo nipote, Marco Sammatrice, che era stato invece condannato a quattro anni e mezzo.

A far scattare l'inchiesta e l'arresto di Vitrano era stato proprio Correro che, sostenendo di aver ricevuto pressioni dall'ingegnere Piergiorgio Ingrassia (che sarebbe stato il mediatore nella presunta trattativa) si era rivolto alla polizia. La squadra mobile aveva poi bloccato il politico con la bustarella in mano. Per la Procura, lui e Bonomo (che con Ingrassia avevano la società "Green srl", che avrebbe dovuto costruire due impianti fotovoltaici in provincia di Siracusa) avrebbero intascato tangenti per rendere più fluide le procedure amministrative. Un'accusa che il tribunale aveva ritenuto provata e che ora, a cinque anni da quella prima sentenza, evidentemente non ha convinto i giudici della Corte d'Appello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Quella busta con 10 mila euro non era una tangente", assolti in appello ex deputati dell'Ars

PalermoToday è in caricamento