Sulla Palermo-Catania con 10 chili di cocaina pura, Asko fiuta il carico: arrestato

In manette un calabrese di 41 anni fermato a Buonfornello. Dentro due vani nascosti ricavati nella sua auto c'erano dieci confenzioni da un chilo ciascuno. Droga che venduta al dettaglio nelle piazze di spaccio avrebbe potuto fruttare 2 milioni di euro

Il carico nascosto nell'auto del calabrese

Calabrese fermato in autostrada con un carico milionario di cocaina. La polizia ha arrestato il 41enne Salvatore Curinga con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti. A fiutare la presenza della droga sulla sua auto è stato il cane poliziotto Asko, abbaiando e puntando il muso verso quelli che sono poi risultati essere due vani nascosti.

I poliziotti della Squadra Mobile, supportati dai colleghi della Polstrada di Buonfornello, hanno bloccato  a un casello l’auto diretta a Palermo. “Ad insospettire gli agenti - si legge in una nota - l’atteggiamento particolarmente nervoso dell’automobilista e le poco plausibile argomentazioni fornite sulle ragioni della sua presenza in quel luogo”.

Dopo un primo controllo il calabrese è stato accompagnato negli uffici di polizia dove è stata eseguita una perquisizione approfondita del mezzo. Sulla base delle indicazioni fornite dal cane antidroga i poliziotti hanno scoperto due vani nascosti all’interno dei quali c’erano dieci confezioni da un chilo (cinque per ogni lato) sigillate e contenti cocaina pura. Su ogni involucro la scritta "Top".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla luce dia tanto accertamento Curinga è stato arrestato e portato al carcere Pagliarelli. Sotto sequestro sia veicolo sia il grosso quantitativo di droga. Secondo quanto stimato dalla polizia lo stupefacente, acquistato all’ingrosso, avrebbe un valore superiore ai 400 mila euro, mentre venduto al dettaglio avrebbe potuto fruttare fino a 2 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • "Ho ucciso io quella donna cinque anni fa: le ho stretto una corda al collo per sei minuti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento