Cronaca

Covid, casi in rapido aumento a Gratteri: scatta la zona rossa

Lo prevede un'ordinanza del presidente della Regione. Il sindaco Giuseppe Moffoletto: "Capisco i problemi per le attività commerciali, ma non ci sono alternative. Nessuno sarà lasciato solo. Ciò che chiedo è il massimo rispetto delle regole"

C'è una nuova "zona rossa" nel Palermitano. Si tratta di Gratteri, dove l'aumento dei casi di Coronavirus ha portato il presidente della Regione, Nello Musumeci, a disporre le massime restrizioni. L'ordinanza avrà efficacia a partire da domani (12 giugno) fino a giovedì 17 giugno compreso. Il provvedimento è stato assunto sentito il sindaco e in seguito alla relazione dell'Asp territorale.

Secondo quanto riportato sulla pagina Facebook del Comune, i positivi accertati nel territorio sono ventidue. "È ovvio - scrive il sindaco Giuseppe Moffoletto - che se la situazione non dovesse migliorare o se, peggio ancora, dovesse aggravarsi, il provvedimento verrà reiterato. Comprendo perfettamente quanto dannoso sia il provvedimento soprattutto per le attività commerciali. Purtroppo, però, non esistono soluzioni alternative. È chiaro che durante il periodo di vigenza della 'zona rossa' nessuno sarà lasciato solo. Chi è in difficoltà, gli anziani, troveranno in me, nei miei collaboratori (amministratori e dipendenti comunali) e nel gruppo comunale di Protezione Civile piena disponibilità. Ciò che chiedo è il massimo rispetto delle regole".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, casi in rapido aumento a Gratteri: scatta la zona rossa

PalermoToday è in caricamento