Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Calderai

Tutti al pub nonostante la zona rossa, vigili sequestrano tre locali in centro

Nel bilancio del blitz degli agenti in via Giuseppe Piazzi, via Maqueda e via Calderai ci sono anche due denunce e sette clienti multati. I gestori sono stati sanzionati per un importo complessivo pari a circa 14.500 euro ciascuno

Continuano i controlli dei vigili per verificare il rispetto delle misure anti Coronavirus nei locali della movida. Il bilancio del blitz messo a segno nel weekend dagli agenti del Nucleo controllo attività economiche e produttive è di 48.700 euro di multe e tre pub sottoposti a sequestro cautelare amministrativo. I locali, rispettivamente in via Giuseppe Piazzi, via Maqueda e via Calderai, erano tutti senza insegna: sono stati colpiti dal provvedimento perché sprovvisti della Scia.

"I pub erano privi della prescritta autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande, della registrazione sanitaria, dell’autorizzazione per la vendita al dettaglio di prodotti alimentari, del Piano di autocontrollo Haccp e dell’ attestato di alimentarista - spiegano dal comando di polizia municipale -. Tutti e tre i gestori sono stati sanzionati per un importo complessivo pari a circa 14.500 euro ciascuno. In via Piazzi era in corso attività di somministrazione di alimenti e bevande al banco con sette clienti presenti all’interno, dediti alla consumazione di alimenti, bevande alcoliche e superalcoliche. Il gestore è stato anche sanzionato per inottemperanza alla sospensione delle attività dei servizi di ristorazione e tutti i clienti sono stati identificati e sanzionati per inosservanza del divieto di spostamento dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo, senza giustificato motivo con verbale di 400 euro ciascuno e del divieto di assembramento, con ulteriore verbale, anche questo di 400 euro ciascuno".

"I locali di via Maqueda e via Calderai invece - secondo quanto riferiscono da via Dogali - non rispettavano l’obbligo di esporre all’ingresso del locale un cartello che riportasse il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno e, per questo, sono stati sanzionati. Il pub di via Calderai, inoltre, è stato sottoposto contestualmente a sequestro penale su disposizione del pm di turno, per gravi ed evidenti carenze igienico-sanitarie ed il cattivo stato di conservazione degli alimenti".

Infine, gli agenti hanno verificato la violazione dei sigilli di un locale di via Mendola, già sottoposto a sequestro cautelare amministrativo nello scorso mese di dicembre. "Durante il sopralluogo - concludono dal comando dei vigili - è stato accertato che all’ingresso i sigilli erano mancanti, infranti e danneggiati e, di conseguenza, il titolare è stato indagato per violazione colposa dei doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro, per violazione e danneggiamento di cose sottoposte a sequestro e per avere asportato arbitrariamente tutte le derrate alimentari detenute all’interno dell’immobile".

Il gestore del Vinile di via Giuseppe Piazzi tiene a precisare che il locale sottoposto a controlli non è il suo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti al pub nonostante la zona rossa, vigili sequestrano tre locali in centro

PalermoToday è in caricamento