menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinque giorni di zona rossa a Palermo e provincia: 10.399 persone controllate e 420 multe

I numeri forniti dalla polizia. Le sanzioni sono scattate perché le persone fermate erano prive di una motivazione che ne legittimasse la presenza in strada

In tutto 10.399 persone controllate e 420 multe. Sono i numeri delle prime cinque giornate, in città e provincia, delle verifiche effettuate della polizia dallo scorso lunedì. Ovvero da quando la Sicilia è entrata in zona rossa. Dalla questura spiegano che 420 persone sono state sanzionate perché "erano prive di una motivazione che ne legittimasse la presenza in strada".   

"I controlli - dicono dalla polizia - sono stati focalizzati soprattutto sulla verifica del rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica, quali l’adozione dei previsti dispositivi di protezione individuale (mascherina protettiva), il rispetto del divieto di assembramento e della distanza interpersonale; il divieto di circolare a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico e/o privato, fatta eccezione per le comprovate esigenze di lavoro, l’acquisto di generi alimentari e di beni di prima necessità, per ragioni di natura sanitaria, per stato di necessità imprevisto o non procrastinabile o per usufruire di servizi o attività non sospese".

"Questi servizi - aggiungono dalla questura - continuano ad essre estesi anche in ambito portuale, aeroportuale e ferroviario per la verifica delle autocertificazioni in possesso dei viaggiatori in arrivo nell'Isola, per accertare Ia sussistenza dei requisiti (comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessita o motivi di salute) che ne giustificano l'ingresso nel territorio regionale . Infine, continuano ad essere potenziati i controlli in ambito stradale e autostradale, con posti di blocco negli svincoli maggiormente sensibili, per contenere, quanto più possibile, gli spostamenti in uscita o in entrata dai comuni della provincia di Palermo. Naturalmente tutto il dispositivo di controllo non può raggiungere l’efficacia richiesta dalla gravità della situazione epidemiologica se tutti i cittadini non collaborano attivamente al rispetto delle misure adottate a tutela della salute pubblica".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento