rotate-mobile
Cronaca Monreale

Coronavirus, a Monreale tutte le scuole chiuse: "Attendiamo esiti controlli"

Stop alle attività in presenza fino al 23 gennaio. Fino ad allora si prosegue con la didattica a distanza. Ad annunciarlo, tramite Facebook, il sindaco Alberto Arcidiacono che esorta i concittadini "a collaborare affinché le attività di screening vengano svolte al meglio"

Niente scuola in presenza a Monreale fino al 23 gennaio. Gli alunni almeno per il momento proseguiranno con la didattica a distanza. Ad annunciarlo, tramite Facebook, sono il sindaco Alberto Arcidiacono e l'assessore alla Scuola, Rosanna Giannetto. "Avendo riconosciuto fondamentale la campagna di screening lanciata in questi giorni rivolta alla comunità scolastica, in attesa degli esiti della stessa - scrive il primo cittadino - scelgo di sospendere le attività in presenza, per tutte le scuole del nostro territorio (di ogni ordine e grado) fino al 23 gennaio, certo che tutto ricomincerà nel migliore dei modi. Vi esorto contestualmente a collaborare tutti affinché le attività di screening vengano svolte al meglio, grazie alla vostra disciplinata partecipazione". Post rilanciato dall'assessore, che sulla propria bacheca annuncia: "Ordinanza sindacale. Scuole chiuse di ogni ordine e grado".

Il sindaco di Petralia Soprana chiude le scuole: "Non possiamo abbassare la guardia"

monreale-7

Screening dell'Asp tra prof e studenti: su 1.474 tamponi fatti ieri solo 4 positivi

Arcidiacono si avvale quindi del margine di autonomia lasciato ai sindaci e si discosta dall'indirizzo generale della Regione che invece, proprio alla luce dello screening e in linea con l'ultimo Dpcm del premier Conte, ha stabilito la ripartenza delle attività didattiche in presenza nella scuole dell’infanzia, primaria e per le prime classi della scuola secondaria di primo grado. "Abbiamo previsto - ha però sottolineato l'assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla durante la conferenza stampa convocata a Catania dal governatore Nello Musumeci per fare il punto sull'emergenza - che laddove si verifichino condizioni di particolare diffusione dell'indice di contagio, i sindaci, con parere formale dell'Azienda sanitaria provinciale di riferimento, avranno la possibilità di emettere un'ordinanza di chiusura, in maniera temporanea, parziale o totale, delle attività didattiche". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Monreale tutte le scuole chiuse: "Attendiamo esiti controlli"

PalermoToday è in caricamento