Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus e voli cancellati, Federconsumatori: "I passeggeri devono essere rimborsati"

La denuncia di Lillo Vizzini, presidente provinciale dell'associazione: "Le compagnie aeree, specie alcune, stanno dando il peggio di sé durante questa pandemia. In migliaia aspettano i rimborsi di voli cancellati a inizio lockdown"

"Molte compagnie aeree non hanno ancora rimborsato i voli cancellati nel periodo del primo lockdown; il problema potrebbe riproporsi nuovamente, anche a seguito delle più recenti restrizioni che stanno coinvolgendo la gran parte delle regioni italiane. E difatti, molti passeggeri si trovano a non poter usufruire dei biglietti aerei già acquistati, a causa delle nuove restrizioni che limitano la circolazione delle persone fisiche da e per alcune Regioni italiane, situate nelle zone rosse e arancioni". Lo sostiene Federconsumatori, precisando che "l'l'Enac ha già registrato molte segnalazioni di passeggeri cui è stato negato il rimborso dei biglietti non più utilizzabili a causa di tali limitazioni. Con il comunicato del 6 novembree ha richiamato le compagnie al rispetto della normativa che prevede l’obbligo di rimborsare i passeggeri, che abbiano voli programmati sugli aeroporti situati in queste zone, e che quindi, per motivi indipendenti dalla loro volontà, non possono usufruire del volo".

“Le compagnie aeree, specie alcune, stanno dando il peggio di sé, durante questa pandemia: non solo vi sono ancora migliaia di passeggeri che aspettano i rimborsi di voli cancellati a inizio lockdown (e, a tale proposito, non è bastato nemmeno il richiamo dell'Antitrust ad un rispetto delle regole in tema di rimborsi) – afferma Lillo Vizzini, presidente provinciale Federconsumatori Palermo – adesso stiamo assistendo al rifiuto di rimborsare i biglietti di chi, risiedendo in zona rossa o arancione, non può più effettuare il viaggio. L’ufficio legale di Federconsumatori è pronto, non solo a dare assistenza ai passeggeri, ma a veicolare ogni singola diffida anche all'Antitrust, in modo da scoraggiare ulteriori scorrettezze. Abbiamo preparato un facsimile di richiesta di rimborso da inviare quanto prima alla compagnia”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e voli cancellati, Federconsumatori: "I passeggeri devono essere rimborsati"

PalermoToday è in caricamento