Un nuovo caso di Coronavirus a Villafrati, il sindaco: "Situazione sotto controllo"

Si tratta di un familiare di una delle persone contagiate nelle scorse settimane. Il primo cittadino Franco Agnello: "Su 50 tamponi eseguiti lo scorso 5 aprile, 49 sono negativi. Il positivo è legato a un caso già accertato. Questo ci conforta: non c'è un'estensione del contagio oltre le situazioni note"

Il sindaco Franco Agnello

Cresce ancora, seppur lentamente, il numero dei casi di Coronavirus a Villafrati, territorio dichiarato zona rossa dopo la scoperta di un focolaio nella rsa Villa delle Palme. E' stato il sindaco Franco Agnello, nel corso di una diretta Facebook, a rendere noto che il test effettuato su un cittadino ha dato esito positivo. 

"Abbiamo ricevuto il risultato - ha spiegato il primo cittadino - dei cinquanta tamponi eseguiti lo scorso 5 aprile. Quarantanove sono negativi, mentre uno è positivo. E' un familiare di una delle persone già dichiarate positive nelle scorse settimane. Questo ci conforta. Significa - ha sottolineato - che non c'è un'estensione del contagio oltre le situazioni già note".

Coronavirus, oltre 2.500 tamponi validati: in Sicilia contagi ancora contenuti, 44 i nuovi casi

Quanto alla situazione all'interno della residenza assistita, per la quale la Procura di Termini ha aperto nei giorni scorsi un'indagine conoscitiva, Agnello ha parlato di un "miglioramento. Alcuni pazienti e alcuni operatori sono diventati negativi però per potere dichiarare la guarigione è necessario avere due tamponi negativi consecutivi. E' capitato infatto che alcuni test fossero negativi e per poi tornare nuovamente positivi. Per potere dire che stanno bene è quindi necessario avere due esiti negativi in successione". Solo ieri una donna di 88 anni risultata positiva al Coronavirus, che era ospite della struttura, è morta al “Covid hospital” di Partinico.

Coronavirus, Razza: "Contrari allo stop oltre il 3 maggio, Sicilia diversa da altre regioni"

Il sindaco ha poi ribadito ancora una volta che il comune è ancora "zona rossa". "Alcuni nei giorni scorsi - ha chiarito - hanno pensato che non lo fosse più. Invece valgono gli stessi divieti di prima. Dovete avere pazienza. Le misure adotatte stanno funzionando e dobbiamo tutti continuare a rispettarle".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ci sono anche alcuni cittadini di Villafrati, proprio perchè "zona rossa", fra le categorie per le quali la Regione ha previsto i test sierologici, nell'ambito dello screening epidemiologico sul Coronavirus. L'iniziativa avviata dal governo Musumeci, dopo il parere del Comitato tecnico-scientifico per l'emergenza Covid-19 nell'Isola, è stata disposta per individuare quei soggetti che, potenzialmente, possono rappresentare una fonte di contagio, in previsione del graduale allentamento delle misure contenitive. Si tratta di due tipi di test sierologici (qualitativi e quantitativi), che serviranno alla rilevazione di anticorpi IgG e IgM anti-Sars-Cov2, e ovviamente saranno complementari al tampone rinofaringeo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento