Virus, informativa del Nas sul focolaio a Villa Eleonora: Procura apre indagine conoscitiva

Alla base del fascicolo, senza indagati e senza ipotesi di reato, il report depositato oggi pomeriggio dai carabinieri nel quale verrebbe ricostruita la diffusione del contagio all'interno della clinica. Sono 33 per ora le persone risultate positive al Covid-19

Oggi pomeriggio il Nas dei carabinieri ha presentato un’informativa alla Procura di Palermo sul focolaio di Covid-19 scoppiato nella clinica Villa Maria Eleonora ed in particolare sulla diffusione del contagio all’interno della struttura. Per questo motivo, l’aggiunto Ennio Petrigni ha aperto un fascicolo conoscitivo – ovvero senza indagati e senza ipotesi di reato – che servirà proprio a chiarire se vi siano eventuali responsabilità penali.

Nella clinica sono 33 finora le persone risultate positive al virus e fino a ieri l’ufficio giudiziario guidato da Francesco Lo Voi non aveva avviato accertamenti né su questo caso né su altri, anche perché non erano arrivate denunce. Adesso c’è un primo report da parte dei carabinieri su cui lavorare. L’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, aveva peraltro disposto un’ispezione nella struttura, sempre per cercare di capire la dinamica del contagio.

Come riportato ieri da PalermoToday, un’indagine conoscitiva è stata avviata dalla Procura di Termini Imerese, guidata da Ambrogio Cartosio, sul focolaio – ben più vasto e letale – scoppiato invece a “Villa delle Palme”, la residenza per anziani che si trova a Villafrati. Qui sono una settantina le persone risultate positive, tra ospiti ed operatori, e ben undici i morti.

"La clinica chiude: sospese le attività"

“Domani 16 aprile chiuderà Villa Maria Eleonora Hospital. In seguito alle ulteriori verifiche effettuate - dice Rosario Lo Piccolo, coordinatore provinciale della Sanità privata della Cisl Fp Palermo Trapani - la struttura sospenderà le attività. Gli operatori sanitari e i medici seguiranno le disposizioni previste a livello nazionale e regionale, relative ai casi di positività o di non positività accertata al Coronavirus”.

Da Villa Maria Eleonora per il momento confermano che la struttura chiuderà per una sanificazione completa una volta che sarà stato completato il trasferimento dei pazienti e del personale secondo le indicazioni dell’Asp. Sempre all’Azienda sanitaria provinciale, riferiscono, l’onere di decidere sul prossimo futuro della clinica accreditata in questo periodo di emergenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Cisl Fp Palermo Trapani sottolinea la necessità di un sistema di controllo e dispositivi di protezione per tutto il personale sanitario. "Unico modo per evitare l'accendersi di focolai - conclude Lo Piccolo - è mantenere l'allerta altissima, attuare un meccanismo di monitoraggio preciso e puntuale e garantire la sicurezza di chi è in prima linea in ogni realtà ospedaliera e sanitaria". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • "Ho ucciso io quella donna cinque anni fa: le ho stretto una corda al collo per sei minuti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento