Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Libertà / Via Ricasoli

Serata tra amici con brindisi nonostante i divieti: arrivano i vigili, locale chiuso

La polizia municipale è intervenuta in via Ricasoli. Il controllo è scattato nel weekend quando l'Isola era ancora in zona arancione e questo genere di attività era vietata. Sanzioni anche per altri due esercizi pubblici

Una serata tra amici in un locale, con tanto di brindisi, è finita con l'arrivo della polizia municipale che ha multato i partecipanti e chiuso l'esercizio commerciale per cinque giorni. E' accaduto nel weekend, quando l'Isola era ancora in zona arancione, e pertanto la serata era stata organizzata in violazione delle norme anti Covid. Il locale si trova al civico 12 di via Ricasoli. Durante il weekend gli agenti del Nucleo controllo attività economiche e produttive hanno effettuato controlli in altre due attività in via Dante e in via Mazzini, elevando sanzioni per un totale di 13.442 euro (i nomi dei locali non sono stati comunicati ndr).

"All’atto dei controlli ispettivi tutte le tre attività - precisano dalla municipale - risultavano aperte al pubblico, in due di esse erano presenti diversi avventori dediti alla consumazione di alimenti e bevande sul posto, in via Ricasoli in particolare era in corso anche un brindisi". I tre locali sono stati posti sotto sequestro cautelare amministrativo per cinque giorni, con apposita affissione di sigilli, e i gestori sanzionati per "inottemperanza alle misure di prevenzione e contenimento della pandemia previste dal Dpcm del 14 gennaio scorso e dall’ordinanza del presidente della Regione".

"Uno dei gestori - precisano dalla Municipale - è stato sanzionato anche per violazione in tema di tracciabilità degli alimenti posti in vendita, un altro perché sprovvisto del prescritto attestato di alimentarista e per mancata esibizione della Scia di attività e della Scia sanitaria e, infine, due di loro perché sprovvisti del prescritto piano di autocontrollo Haccp".

Tutti gli avventori, in totale 9 persone, sono stati identificati e sanzionati per violazione del coprifuoco (con verbale di 400 euro), per inottemperanza al divieto di assembramento e all’obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro (con ulteriore verbale di 400 euro) e quattro di loro, anche per non avere con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie in luogo pubblico.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serata tra amici con brindisi nonostante i divieti: arrivano i vigili, locale chiuso

PalermoToday è in caricamento