menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, in Sicilia 80 mila i vaccinati: somministrato il 63% dei sieri consegnati

I dati sono aggiornati alle 23.56 di ieri sera, mercoledì 13 gennaio. Più donne che uomini, privilegiata la fascia d'età che va dai 50 ai 59 anni. Tutti i numeri

Continua a crescere il numero dei vaccinati in Sicilia. Dall'avvio della campagna vaccinale anti Covid, nell'Isola sono state somministrate complessivamente 79.889 dosi di farmaco su altrettanti cittadini rientranti nel target attuale previsto dal Piano nazionale. I dati sono aggiornati alle 23.56 di ieri sera.

In totale all'Isola sono state consegnate 125.485 dosi. Al momento ai siciliani è stato somministrato il 63,7% delle dosi consegnate. Nell'Isola sono state vaccinate 41.046 donne e 38.843 uomini. Gli operatori sanitari e sociosanitari vaccinati sono stati 681.057. Sono state 136.052 le persone che non fanno parte del sanitario, mentre sono 68.705 gli ospiti delle strutture residenziali a cui sono state somministrate le dosi.

In tutta la Sicilia sono 293 i punti di somministrazione del vaccino. Per quanto riguarda le fasce più d'età, sono stati vaccinati in modo più massiccio i siciliani dai 50 ai 59 anni (242.868 persone), segue la fascia che va dai 40 ai 49 e quella 60-69. Tra gli ultranovantenni risultano vaccinate 22.309 persone. Appena 2.134 i ragazzi siciliani vaccinati dai 16 ai 19 anni.

Il calendario nell'Isola prevede che la prima fase terminerà marzo e coinvolgerà medici, operatori sanitari, ospiti Rsa e cittadini da 80 anni in su. In primavera scatterà la fase due: dopo marzo sarà infatti la volta degli over 70, al personale degli uffici pubblici e alle categorie fragili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento