Cronaca

Unicoop Sicilia e Unci alla Regione: "Usate nostre strutture come centri vaccinali"

La proposta in una lettera inviata dai presidenti Felice Coppolino e Pasquale d’Amico al governatore, Nello Musumeci, e all’assessore al Territorio, Mimmo Turano: "L'obiettivo comune è quello di dare un concreto aiuto al servizio sanitario"

"In questo delicato e complesso momento che stiamo vivendo, a causa di una pandemia che continua a produrre tantissime difficoltà di ordine sanitario, sociale, economico ed occupazionale, vogliamo dare il nostro contributo con la disponibilità piena e totale delle nostre sedi, che possono essere utilizzate per ospitare dei centri vaccinali". È quanto scrivono i presidenti regionali di Unicoop Sicilia e Unci Sicilia, Felice Coppolino e Pasquale d’Amico, in una lettera indirizzata al presidente della Regione, Nello Musumeci e all’assessore al Territorio, Mimmo Turano.

felice coppolino unicoop e pasquale d'amico unci sicilia-2"Le nostre associazioni - continuano Coppolino e d’Amico - dispongono sul territorio regionale di diverse strutture delle Unioni provinciali e di sedi delle cooperative-socio assistenziali associate, che potranno aggiungersi in modo capillare ai centri vaccinali già esistenti che la Regione ha predisposto. Inoltre, dove sarà possibile, ci sarà anche il supporto dei nostri operatori sanitari, rendendo ancora più incisiva la lotta contro il Coronavirus, dando così, alla collettività isolana, un servizio di basilare importanza in pieno spirito cooperativo solidale. L’obiettivo comune - aggiungono i presidenti di Unicoop e Unci - è quello di dare un concreto aiuto al servizio sanitario regionale, che riteniamo sia per noi un dovere sacrosanto, giungendo così al più presto al compimento di più vaccinazioni possibili accelerando il processo di immunizzazione, unica strada per portarci fuori da questo incubo”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unicoop Sicilia e Unci alla Regione: "Usate nostre strutture come centri vaccinali"

PalermoToday è in caricamento