Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

La Sicilia rompe le regole nazionali: via ai vaccini per gli over 50

Lo ha annunciato oggi Musumeci in conferenza stampa: "Dobbiamo correre altrimenti non usciremo più da questo tunnel. Abbiamo deciso di aprire a partire da domani la prenotazione ai cittadini nati nel 1971"

La Sicilia "rompe" le regole del piano nazionale dei vaccini e apre alle prenotazioni per gli over 50 e da venerdì dà il via alla vaccinazione di massa nelle isole minori, prima Lampedusa e Linosa poi le altre. "Proprio stamattina sta partendo la comunicazione al generale Figliuolo perché stamattina lo abbiamo deciso - ha detto in conferenza stampa il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci -. Lo comunichiamo, ma il commissario ritiene di dover restare fermo sulle sue posizioni. Speriamo possa avere un minimo di comprensione".

Musumeci: "In frigo 250 mila dosi di AstraZeneca"

Quindi dalle ore 20 di giovedì (e non da domani come annunciato inizialmente ndr) in Sicilia chi ha tra 50 e 59 anni potrà effettuare la prenotazione per la vaccinazione sulla piattaforma nazionale. Le somministrazioni, effettuate con il siero di AstraZeneca, cominceranno da giovedì 13 maggio e seguiranno l’ordine di prenotazione. Per quanto riguarda, invece, i soggetti con patologie pregresse nella fascia di età compresa tra i 50 e 59 anni – secondo quanto previsto dalle raccomandazioni del Piano nazionale – le vaccinazioni saranno effettuate, a partire dal 7 maggio, durante gli open day organizzati negli Hub e nei Punti vaccinali dell’Isola, con il siero di Pfizer-Biontech. Non sarà necessaria la prenotazione.

"Quello di mettere prima al sicuro gli over 80 - dice Musumeci - è un principio nobile e che condividiamo pienamente - ha spiegato il governatore - ma è chiaro che non abbiamo poteri sanzionatori o coercitivi, e guai se così fosse, per convincere i riottosi e i diffidenti rispetto al vaccino. Niente più scorte a giacere nei frigoriferi in attesa che si operi questa conversione da parte dei cittadini diffidenti. Dobbiamo andare avanti, dobbiamo vaccinare più gente possibile e nessuno può accusarci di non aver tutelato prima le persone fragili e ultraottantenni. Noi abbiamo deciso di aprire a partire da domani la prenotazione ai cittadini dai 50 anni in su. Per l'esattezza i cittadini nati nel 1971".

Poi Musumeci sciorina alcuni dati: "In Sicilia si è immunizzato oltre il 10% dei siciliani: significa che i cittadini appartenenti a questa categoria hanno ricevuto la prima e la seconda dose, compresi gli 860 cittadini che di dose ne hanno ricevuta solo una perchè sottoposti a J&J". Un altro dato: in Sicilia ci sono 250 mila dosi di vaccino AstraZeneca non utilizzate. Il dato è stato fornito dal dirigente Generale del dipartimento delle Attività sanitarie e dell'osservatorio epidemiologico della Regione Siciliana, Mario La Rocca, che ha partecipato alla conferenza stampa convocata dal governatore.

Il presidente della Regione poi afferma: "Sabato mattina, a Catania, mi sottoporrò al vaccino. Quale me lo diranno loro, per me l'uno vale l'altro. Dobbiamo correre con i vaccini altrimenti non usciremo più da questo tunnel. Intanto abbiamo concordato con il direttore generale Mario La Rocca e i commissari per l'emergenza di sottoporre a vaccino tutti i cittadini di Lampedusa e Linosa dai 18 anni in su da venerdì. Da lunedì partiremo nelle altre isole minori. Avevamo chiesto a Figliuolo di autorizzare il vaccino di massa nelle isole minori. C'è stato detto 'prima mettete al sicuro le persone fragili e ultaottantenni. Abbiamo atteso 3 settimane e riteniamo non si possa continuare ad attendere - ha aggiunto Musumeci - Spero che il generale Figliuolo voglia comprendere che da parte nostra non c'è alcuna volontà di essere disobbedienti ma capiamo la situazione delle isole". 

Nel pomeriggio la conferma di un sostanziale via libera da Roma. "Ho sentito il generale Figliuolo – dice il presidente della Regione - che mi ha assicurato il varo di un Piano, nelle prossime ore, proprio per le isole minori. Sono contento di questa convergente operatività e non è escluso che unità militari possano contribuire alle vaccinazioni nelle piccole comunità già in questo fine settimana".

Articolo aggiornato il 4 maggio 2021 alle ore 18,44 // Aggiornate tempistiche vaccini over 50 dopo nota della Regione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Sicilia rompe le regole nazionali: via ai vaccini per gli over 50

PalermoToday è in caricamento