rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Vaccini, al via da oggi le prenotazioni anche per i quarantenni

La Sicilia accelera: di concerto con la Regione anche i canali messi a disposizione da Poste Italiane si preparano a ricevere le richieste di prenotazione da parte del nuovo target di cittadini. Si comincia dalle 10

La Sicilia accelera con i vaccini e da oggi partono le prenotazioni per gli over 40. Di concerto con la Regione anche i canali messi a disposizione da Poste Italiane si preparano a ricevere le richieste di prenotazione da parte del nuovo target di cittadini over 40 che saranno aperte dalle 10.

"A tal fine - dicono dagli uffici di Poste - l’azienda ricorda che i soggetti individuati potranno prenotare l’appuntamento per l’inoculazione tramite la piattaforma prenotazioni.vaccinicovid.gov.it, il call center dedicato, telefonando al numero verde 800.009.966 attivo da lunedì alla domenica dalle ore 8 alle 20, via SMS al numero 339.9903947, attraverso i 687 sportelli Atm Postamat o tramite i 2.200 portalettere in servizio per il recapito sull’Isola. Per la prenotazione è sufficiente tenere a portata di mano il codice fiscale, la tessera sanitaria e un numero di cellulare, utile e indispensabile alla conferma dell’appuntamento".

"Poste Italiane - si legge nella nota - conferma che, come di consueto e come per gli altri target, le liste ricevute da Sogei con i nominativi degli aventi diritto al vaccino anti Covid autorizzati della Regione Siciliana sono liste specifiche che non possono subire alcun tipo di intervento. Si consiglia a chiunque degli aventi diritto riscontri problematiche legate all’inserimento dei dati al momento della prenotazione di aprire una segnalazione contattando il call center al numero verde 800.009.966 che provvederà a inoltrarla alla Regione per le consuete verifiche. Si ricorda infine che il vaccino è gratuito e non obbligatorio".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, al via da oggi le prenotazioni anche per i quarantenni

PalermoToday è in caricamento