Cronaca

Coronavirus, verso il vaccino per over 80: prenotazioni online con piattaforma Poste

Forte di 175.560 dosi somministrate sulle 206.515 a disposizione, la Sicilia si appresta al completamento della "fase uno" e progetta la vaccinazione per gli anziani. Solo dopo si passerà ai più giovani. Come si procederà

Forte di 175.560 dosi di vaccino anti Coronavirus somministrate sulle 206.515 a disposizione (dati del ministero della Salute aggiornati a stamani ndr), la Sicilia prosegue la campagna vaccinale e si appresta al completamento della "fase uno", quella cioè riservata a medici, personale sanitario, e ospiti di Rsa. Questo significa che si avvicina la fase successiva, quella in cui la vaccinazione interesserà gli over 80. Ma come si procederà? Come verranno contattati i destinatari del farmaco? Alla luce anche dello scandalo dei "furbetti del vaccino" scoppiato in provincia, si punta a un sistema chiaro e "impermeabile" da manomissioni. L'Isola ha aderito alla piattaforma informatica messa a disposizione dalle Poste per la prenotazione dei vaccini, così come hanno fatto Marche, Abruzzo e Calabria (le uniche realtà finora ad avere detto sì alla proposta del commissario nazionale per l'emergenza Domenico Arcuri) e quindi i diretti interessati potranno prenotarsi online, ma anche tramite Postamat.

Per avere date certe però si deve attendere. Negli uffici dell'assessorato alla Salute si lavora alla rimodulazione del calendario, rivisto alla luce dei ritardi innescati dal calo di forniture patito nelle scorse settimane. Si prevede che gli over 80 non autosufficienti vengano convocati dalle Asp, mentre per gli altri si passerà dalla prenotazione di propria iniziativa. 

Covid, a Palermo oltre 1.300 vittime in meno di due mesi: gli over 85 i più colpiti

Solo dopo avere "messo in sicurezza" gli anziani, si passerà alle fasce d'età più giovani. Molte però le categorie che premono per essere considerate prioritarie, come chi soffre di patologie croniche.

La piattaforma delle Poste intanto è stata definita, anche se al momento non è attiva. Ovvero non ci sono riferimenti o link sul sito di Poste Italiane o delle Regioni. E' in "rodaggio". Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane, ha spiegato che partirà a pieno regime "quando le Asl delle Regioni si apriranno alle prenotazioni passive".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, verso il vaccino per over 80: prenotazioni online con piattaforma Poste

PalermoToday è in caricamento