Coronavirus, prorogata zona rossa a Torretta: tamponi col drive in per i cittadini

La decisione è stata adottata dal presidente della Regione, d'intesa con l'assessore alla Salute. Intanto la commissione straordinaria e l'Asp hanno avviato uno screening di massa per tracciare subito nuovi positivi al virus

Torretta è ancora in piena emergenza Covid. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, con un'ordinanza ad hoc, ha prorogato la "zona rossa". ll provvedimento, adottato d'intesa con l'assessore alla Salute Ruggero Razza, resterà in vigore fino alla mezzanotte di sabato 7 novembre.

La "zona rossa" era stata istituita il 22 ottobre scorso dopo che gli stessi commissari straordinari hanno lanciato l'Sos all'Asp, facendo presente "la necessità di istituire una zona di protezione speciale".

Nel paese quindi resta vietata la circolazione, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico o privato, all'interno del territorio comunale,"fatta eccezione per indifferibili esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute, ma anche per l'acquisto o il consumo di generi alimentari e l'acquisto di beni di prima necessità (per una sola volta al giorno)". All'interno degli esercizi commerciali è consentito l'accesso a una sola persona per volta e sempre con l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Sono, comunque, consentiti l'asporto e la vendita al domicilio, sempre all'interno del territorio comunale. Resta possibile transitare per l'ingresso e l'uscita di prodotti alimentari, sanitari e di beni o servizi essenziali.

Ancora didattica a distanza e smart-working. Chiusi pure musei, biblioteche e luoghi di cultura, vietati banchetti e feste private di qualunque tipo. Sospesi anche tutti gli eventi sportivi (incluse le attività di allenamento), le manifestazioni culturali, ludiche e religiose (grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole ballo, sale giochi, discoteche). Stop, altresì, alle cerimonie civili e religiose a eccezione dei funerali a cui potranno partecipare massimo 15 persone - e ai mercati.

Intanto la commissione straordinaria, di concerto con l'Asp territoriale, ha previsto uno screening di massa nel territorio per sottoporre il maggior numero possibile di abitanti al tampone e tracciare subito nuovi positivi al Covid. Sarà effettuato oggi e domani in prossimità del bene confiscato di via Leonardo da Vinci, dove sarà allestito un drive in. "I cittadini previa convocazione telefonica da parte dell'Asp - dicono dal Comune - potranno recarsi in auto nella suddetta via per essere sottoposti al test. I tamponi gratuiti erano già stati effettuati, nei giorni scorsi, per tutti gli alunni di scuola primaria e secondaria di primo grado dopo che si era verificato un focolaio in ambito scolastico. Gli automobilisti dovranno recarsi sul posto rigorosamente in auto e nell'orario prestabilito. Le convocazioni sono state determinate dall'Asp in base a precisi criteri predeterminati".

Il testo dell'ordinanza regionale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento