Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Screening anti Covid in aeroporto, Costa: "A luglio controllato il 70% dei passeggeri con obbligo di test"

Il dato è stato reso noto a margine di una riunione operativa con i vertici dello scalo per potenziare e coordinare le attività di prevenzione. Deve sottoporsi al tampone chi arriva da Spagna, Portogallo, Malta, Grecia, Francia e Paesi Bassi

Riunione operativa, oggi, alla Fiera del Mediterraneo, tra il commissario all’emergenza Covid Renato Costa e il direttore generale della Gesap Natale Chieppa. L’incontro è servito a concordare le strategie per intensificare ulteriormente l’attività di screening al Covid center dell’aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo, in vista dell’incremento dei voli turistici nel mese di agosto. Le recenti ordinanze del presidente della Regione, Nello Musumeci, hanno infattiaumentato la quantità di Paesi di provenienza con obbligo di tampone all’arrivo per il passeggero; di conseguenza anche il numero dei viaggiatori da sottoporre a test anti Covid.

In particolare l’obbligo, inizialmente previsto solo per Spagna e Portogallo, è stato esteso anche a Malta, Grecia, Francia e Paesi Bassi, il che, anche in concomitanza dell’alta stagione estiva, comporta necessariamente maggiori sforzi per assicurare controlli anti Covid accurati dei passeggeri con obbligo di tampone.

Solo nel weekend compreso tra il 6 e l’8 agosto, è previsto a Palermo l’arrivo di 45 voli dai Paesi indicati nelle ordinanze regionali, per un totale di 6.075 passeggeri in arrivo con obbligo di tampone. “A luglio, nel Covid center dell’aeroporto, è stato sottoposto a test rapido per la rilevazione del Coronavirus oltre il 70% dei viaggiatori in transito. Ci riferiamo, ovviamente, non al totale dei passeggeri  arrivati il mese scorso all’aeroporto di Palermo, ma a coloro per i quali vige l’obbligo di screening - dice Costa -. Una quantità più che soddisfacente per noi, che indica che stiamo lavorando bene e che il monitoraggio è serrato e funziona. Ma, come sempre, non ci accontentiamo e puntiamo a migliorarci”.

Tra gli obiettivi del commissario Covid di Palermo, Costa, e del direttore generale della Gesap, Chieppa, anche interventi per potenziare la climatizzazione del Covid center, rendere l’area più confortevole per i passeggeri in attesa del tampone e migliorare il percorso che porta dall’area arrivi al Covid center.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Screening anti Covid in aeroporto, Costa: "A luglio controllato il 70% dei passeggeri con obbligo di test"

PalermoToday è in caricamento