Coronavirus, Roma raccoglie l'Sos dei Comuni: 400 milioni per buoni spesa alle famiglie

I fondi che arriveranno da Roma a Palermo, ancora da quantificare, si aggiungono a quelli stanziati dalla Regione. Una boccata d'ossigeno per chi non arriva a fine mese. Il Comune sta già lavorando a un piano per la distribuzione delle somme

Evitare che l'emergenza Coronavirus, con la serrata delle attività e migliaia di persone rimaste quindi senza reddito, si trasformi in una polveriera sociale. Tentare si fermare sul nascere le tensioni emerse in più città, Palermo tra queste, perchè c'è chi - letteralmente - non ha più come fare la spesa. Con questo scopo ieri pomeriggio Roma ha teso la mano ai Comuni mettendo a disposizione 400 milioni destinati espressamente "alle persone che non hanno i soldi per non fare la spesa". I fondi, ancora da quantificare, che arriveranno da Roma a Palermo si aggiungono a quelli stanziati dalla Regione. Una boccata d'ossigeno per le famiglie che non arrivano a fine mese. Il Comune sta già lavorando a piano per la distribuzione delle somme e l'erogazione di buoni pasto già dalla prossima settimana.

Ad annunciare il nuovo provvedimento è stato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. "Ho firmato - ha detto nel tardo pomeriggio di ieri - un Dpcm che dispone 4,3 miliardi a valere sul fondo di solidarietà dei Comuni. Con ordinanza della Protezione civile aggiungiamo a questo fondo 400 milioni, un ulteriore anticipo che destiniamo ai Comuni col vincolo di destinarlo alle persone che non hanno i soldi per non fare la spesa. Da qui nasceranno buoni spesa ed erogazioni di generi alimentari. Non vogliamo lasciare nessuno solo in un momento in cui l'intera comunità nazionale è sofferente".

Coronavirus, assalti ai supermercati e minacce sui social: si indaga in ambienti mafiosi

Proprio i Comuni avevano lanciato l'Sos e si erano mobilitati in prima battuta per le famiglie. A Palermo, in sole 48 ore, oltre 1000 nuclei familiari si erano iscritti al programma dell'Amministrazione per ricevere gli aiuti. Parallelamente però era cresciuto l'allarme il rischio di veri e propri assalti ai supermercati, pianificati anche tramite i social. Il timore è che a soffiare sulla disperazione delle famiglie sia Cosa nostra, tanto che anche la Dda si sta interessando.

Musumeci ammette: "Epidemia economica è arrivata prima di quella sanitaria"

Roma prevede anche un iter snello per la distribuzione delle nuove somme. "Già dall'inizio della prossima settimana - ha detto il premier - speriamo che sarà possibile erogare generi alimentari alle persone bisognose. Siamo tutti sulla stessa barca". 

Segno della sinergia con i Comuni, la presenza in conferenza stamoa seppure in conte gualtieri-2video, del presidente dell'Anci Antonio Decaro. "Arrivano centinaia di richieste da famiglie in difficoltà economiche e sociali, questo provvedimento è una risposta veloce a chi ne ha bisogno. Faremo la nostra parte".

Adesso che i soldi sono in arrivo, spetta al Comune attivarsi. Già ieri il sindaco Leoluca Orlando ha riunito la Giunta per approntare quanto necessario a rendere operative le misure una volta che saranno formalizzate dai Governi nazionale e regionale.

Già domani l'esecutivo varerà formalmente alcune modifiche al Peg (il piano per la gestione dei fondi di bilancio ndr), e sono state vagliate, fanno sapere da Palazzo delle Aquile,"le diverse ipotesi per rendere l'utilizzo delle somme quanto più snello e veloce possibile, senza incorrere in lungaggini gestionali e burocratiche". Oggi Orlando presiederà il direttivo di Anci e poi una nuova riunione con gli assessori e i dirigenti interessati, per "concordare modalità flessibili di risposta alle diverse esigenze dei diversi comuni isolani".

"Da alcuni giorni - sottolinea Orlando - avevamo richiesto interventi regionali e nazionali per fronteggiare l'emergenza sociale legata al Covid e già in queste ore Palermo sta sperimentando una positiva collaborazione con il privato sociale e con l'associazionismo per lo sviluppo di un sistema di assistenza alimentare. E' una esperienza importante per mettere a punto un sistema che permetterà di garantire aiuto a tutti coloro che hanno realmente bisogno e garantirà maggiore serenità a migliaia di famiglie".

Soddisfazione per le misure varate dal Governo sono espresse dai parlamentari nazionali del Movimento 5 Stelle di Palermo, Roberta Alaimo, Valentina D’Orso, Aldo Penna e Adriano Varrica. “Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte - dicono - dimostra di saper cogliere con prontezza le priorità del Paese di fronte a questa inusitata emergenza. Il Coronavirus sta mettendo a dura prova non solo il sistema sanitario, ma anche la tenuta sociale, soprattutto nelle aree più povere. Bene quindi la decisione di trasferire immediatamente i quattro miliardi e trecento milioni per incrementare il fondo di solidarietà dei Comuni e bene lo stanziamento di ulteriori quattrocento milioni che verranno pure destinati ai Comuni per far fronte alle situazioni di emergenza sociale, ed in particolare all’erogazione diretta o indiretta di alimenti e generi di prima necessità. Adesso lavoriamo per un Reddito di Emergenza per tutti, sulla base del modello del Reddito di Cittadinanza, la cui utilità e valenza sociale è ormai sotto gli occhi di tutti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato il 29 marzo 2020 alle ore 13.04


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento