Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Covid, ancora spiagge off limits e divieti in centro: pronta un'altra stretta del sindaco

Previsto anche lo stop alle attività sportive nelle aree pedonali e il divieto di stazionamento alla Favorita e al Foro italico nei prossimi weekend. Con una seconda ordinanza verrà prorogato il divieto di vendita degli alcolici dopo le 18. Il sindaco assicura celerità nel rilascio delle concessioni di suolo pubblico

Divieto d'accesso in tutte le spiagge, accessi contingentati in alcune strade del centro città, attività sportive bandite nelle aree pedonali, divieto di stazionamento all'interno del parco della Favorita e al Foro italico, proroga del divieto di vendita di alcolici dopo le 18.

Il sindaco Leoluca Orlando è pronto a varare una nuova stretta per scongiurare un aumento dei casi di Covid. Il primo cittadino, con l'ausilio dell'ufficio di gabinetto, ha già firmato la prima ordinanza. I divieti in vigore l'1 e 2 maggio verranno riproposti questo weekend e in quello successivo (15-16 maggio). Nel provvedimento è stata messo anche nero su bianco l'interruzione del transito pedonale in talune aree cittadine (dalle 18 alle 22): via Spinuzza (da Vicolo delle Mura a via Valenti), piazza Sant'Anna, da Viale Regina Elena alla Piazza di Mondello, via Maccheronai/piazza San Domenico, discesa Caracciolo/via Roma, via Pannieri/corso Vittorio Emanuele, vicolo Mezzani/corso Vittorio Emanuele, via Argenteria/vicolo Paterna, via dei Coltellieri/vicolo della Rosa Bianca, vicolo Mezzani/via dei Frangiai. Domenica 16, data in cui è prevista l'apertura della stagione balneare, le spiagge torneranno fruibili dai cittadini.

Con una seconda ordinanza invece sarà prorogato il divieto di vendita di alcoolici dopo le 18, in scadenza lunedì. Le restrizioni per contrastare il Coronavirus sono state illustrate e condivise con la prefettura nel corso di un incontro - in modalità remoto - che si è svolto oggi alla presenza anche delle associazioni dei commercianti. Il prefetto Giuseppe Forlani ha sottolineato l’esigenza di "continuare a garantire l'osservanza delle cautele indispensabili ai fini del contenimento della diffusione del contagio, nel pieno rispetto dei vigenti protocolli, per proteggere le riaperture e assicurarne il mantenimento, a beneficio della collettività e degli stessi operatori economici, già provati dal protrarsi delle limitazioni allo svolgimento delle attività". 

Il sindaco, da parte sua, ha assicurato "celerità nella definizione dei procedimenti amministrativi per l’utilizzo del suolo pubblico, come condizione indispensabile per il riavvio delle attività degli esercizi che non dispongono già di spazi all’aperto". I vertici delle forze di polizia territoriali hanno confermato l’impegno a proseguire nelle attività di controllo delle persone e degli esercizi commerciali "nell’ottica - si legge in una nota - di una piena convergenza verso il comune obiettivo di garantire una ripresa delle attività economiche, che risulti nel contempo realizzata nel rispetto delle misure vigenti a tutela della salute pubblica". 

Per venire incontro a bar e ristoranti che, in zona gialla, potranno ripartire con sedie e tavoli all'aperto, il servizio rilascio concessioni di suolo pubblico del Comune ha ampliato la disponibilità di appuntamenti online in videoconferenza, portandoli da 8 a 30 alla settimana. Gli appuntamenti potranno essere prenotati giovedì e venerdì, dalle 9 alle 14. L’assessore alle Attività Economiche, Cettina Martorana, ha espresso la propria "soddisfazione per la risposta che gli uffici stanno fornendo per sostenere la ripresa delle attività economiche, in particolare nei settori della ristorazione e dei pubblici esercizi, fortemente penalizzati dai provvedimenti adottati per contrastare la pandemia". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, ancora spiagge off limits e divieti in centro: pronta un'altra stretta del sindaco

PalermoToday è in caricamento