Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, Sicilia sempre a rischio zona gialla: aumentano i ricoveri, posti letto al 19%

Restano al 9% le terapie intensive. Per l'Isola sarà decisivo l'appuntamento di venerdì, quando la cabina di regia nazionale emetterà la nuova "sentenza". E nella black list della Regione potrebbero entrare altri Comuni dove la percentuale dei vaccinati è ancora bassa

Con il tasso di occupazione dei posti letto negli ospedali al 19% e il dato delle terapie intensive al 9% (le soglie limite sono rispettivamente 15 e 10%), la Sicilia rischia di finire in zona gialla.

Per l'Isola sarà decisivo l'appuntamento di venerdì, quando la cabina di regia nazionale - dopo il monitoraggio di questa settimana - emetterà la nuova "sentenza". Se la nostra regione dovesse cambiare colore si tornerebbe all’obbligo di mascherine in tutti i luoghi al chiuso e in quelli all’aperto, nonché alle limitazioni per gli esercizi pubblici.

L'obbligo di mascherine anche all’aperto, peraltro, è già scattato in 55 Comuni (nel Palermitano a Capaci, Cinisi e Terrasini), per effetto dell'ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci, che impone appunto restrizioni fino al prossimo 6 settembre. Nella black list della Regione, dalla prossima settimana, potrebbero entrare altri Comuni se non dovessero aumentare le percentuali di vaccinati. Al momeno il parametro è fissato al di sotto del 60%. "Si tratta - ha ribadito il governatore Musumeci - di misure sofferte ma ragionate, che affidano ancora una volta alla indispensabile collaborazione dei livelli istituzionali territoriali e degli operatori sanitari il compito di proteggere la nostra popolazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Sicilia sempre a rischio zona gialla: aumentano i ricoveri, posti letto al 19%

PalermoToday è in caricamento