Guardia di finanza, sequestrate 28 mila mascherine non sicure e senza certificazione

Il rappresentante legale della società importatrice, V. L. di 61 anni, è stato denunciato. I dispositivi di protezione individuale non avevano la documentazione di conformità

Circa 28 mila mascherine sono state sequestrate ad un'azienda con sede in città dai finanzieri del Comando provinciale.

Nel ricostruire le filiere di importazione e commercializzazione, i militari hanno verificato che le mascherine sequestrate violavano la normativa europea sulla sicurezza dei dispositivi di protezione individuale: le mascherine erano state classificate, come Dpi di III categoria in mancanza di documentazione di conformità, titoli autorizzativi da parte dell'ente valutativo e certificazione "Ce".

Il rappresentante legale della società importatrice, V. L. di 61 anni, è stato denunciato. I finanziari non hanno reso noto il nome dell'azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento