Farmacista vende mascherine artigianali: cittadino chiama i finanzieri e lo inchioda

E' successo in zona Zisa. Dopo il sequestro dello stock, il titolare è stato segnalato alla Camera di Commercio di Palermo per l’irrogazione della sanzione amministrativa che ammonta ad un massimo di 25 mila euro

Le mascherine sequestrate

Sono intervenuti dopo la telefonata di un cittadino: così, dopo l'i"irruzione" e i controlli nella farmacia segnalata, hanno fatto scattare il sequestro. Quelle mascherine in vendita erano state confezionate artigianalmente dal titolare dell’attività e poi messe in commercio. Operazione messa a segno dai finanzieri del secondo nucleo operativo metropolitano in una farmacia in zona Zisa.

Le fiamme gialle sono intervenute nell'ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato a garantire l’osservanza della normativa in materia di prezzi e sicurezza prodotti, connesso alla grave emergenza epidemiologica da Covid-19. Sottoposto a sequestro amministrativo uno stock di mascherine artigianali, in tutto 74, poste in vendita in violazione delle norme riportate nel Codice del consumo.

Decisiva la chiamata di un cittadino al numero "117". "Aveva segnalato la vendita in una farmacia di dispositivi di protezione individuale non a norma - dicono dalla guardia di finanza -. Il tempestivo intervento dei militari ha fatto emergere come le mascherine fossero prive del nome e della sede legale del produttore ufficiale e delle altre informazioni obbligatorie. Tutta la merce è stata sottoposta a sequestro amministrativo e il rivenditore è stato segnalato alla Camera di Commercio di Palermo per l’irrogazione della sanzione amministrativa che ammonta ad un massimo di 25 mila euro. Le verifiche in tutta la provincia palermitana continueranno: l'obiettivo è controllare il rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’Autorità governativa nonché contrastare possibili speculazioni o insidie alla sicurezza derivanti dalla commercializzazione di materiale non conforme alle norme".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento